Nella giornata di ieri, Lunedì 4 Gennaio, il sistema nervoso e organizzativo della gendarmeria vaticana è stato messo a dura prova da un brasiliano di 44 anni che ha sfidato le guardie del Papa intrufolandosi completamente nudo all’interno di San Pietro. Erano le 16 circa quando l’uomo, un infermiere di San Paolo (Brasile), è entrato nella basilica di San Pietro senza vestiti, completamente nudo, aggirandosi per qualche secondo all’ingresso fino a raggiungere di gran corsa il Baldacchino del Bemini. L’infermiere, capelli e barba incolti, indossava solo delle scarpe da ginnastica,  increduli i pellegrini che hanno assistito sbalorditi a questi attimi di tensione.

Vista l’attenzione che si è creata attorno allo stato Vaticano per la preoccupazione di possibili attentati terroristici, non è difficile immaginare quanta tensione e preoccupazione abbia potuto creare l’episodio registratosi ieri all’interno della Basilica di San Pietro, ma l’intervento delle guardie svizzere è stato immediato e l’uomo è stato portato via nel giro di pochissimo tempo.

L'uomo è stato ricoverato nel reparto di psichiatria dell'Ospedale Santo Spirito

In un primo momento, visto l’aspetto dell’uomo, si era parlato di un possibile senza dimora, ma successivamente si è appreso che il 44enne fosse un infermiere di San Paolo arrivato da pochi giorni a Roma. Prima che fosse bloccato dalla gendarmeria il brasiliano ha anche gridato delle preghiere tra la paura e lo sgomento di turisti e fedeli, poi l’intervento delle guardie ha fatto ritornare tutto alla normalità.

I migliori video del giorno

Pare che l’uomo si trovasse in uno stato confusionale, per tale motivo è stato prontamente avvolto in una coperta e trasferito presso il reparto di psichiatria dell’ospedale Santo Spirito.

La vicenda, che comunque è stata gestita in maniera efficace dalle guardie del pontefice, ha fatto innalzare ancora di più il livello di allarme all’interno delle mura vaticane per evitare che si possano creare delle falle nel sistema per episodi che potrebbero risultare ben più gravi.