Se proprio ti scappa e non riesci a resistere, falla in strada! Del resto non è più reato punito con l'arresto fino a un mese o con una multa da da 10 a 206 €. Questa una delle diverse novità decreto sulla depenalizzazione, ancora non approdato nel Consiglio dei Ministri, in attesa della decisione definitiva prevista per il prossimo 13 gennaio. 

Le novità previste dal decreto depenalizzazione

In sostanza diversi reati che prima venivano classificati come penali, a breve diventeranno solo illeciti civili o amministrativi, con sanzioni abbastanza salate. In attesa del 'si' del Consiglio dei Ministri per l'elenco completo dei reati depenalizzati, citiamo:

  • delitto contro la fede pubblica (art. 485 c.p. art. 486 c.p. dall’art. 486 c.p. all'art. 488 c.p. art. 489, comma 2, c.p.art. 490 c.p);
  • delitto contro la moralità e il buoncostume (art. 527, comma 1, c.p. art. 528, commi 1 e 2, c.p.)
  • delitto contro la persona (art. 594 c.p.);
  • delitto contro il patrimonio (Art. 627 c.p Art. 635, comma 1, c.p. Art. 647 c.p.);
  • contravvenzioni di polizia (Art. 652, commi 1­, 2, c.p. Art. 661 c.p. Art. 668, commi 1, 2 e 3, c.p.Art. 726 c.p.).

Leggi speciali:

  • guida senza patente;
  • riciclaggio;
  • interruzione volontaria gravidanza senza osservanza delle modalità indicate dalla legge;
  • violazione norme pubblica sicurezza;
  • violazione norme diritto d'autore;
  • contrabbando violazioni doganali.

Quanto mi costi!

Nel caso non riuscissimo a resistere quindi, rischiamo una multa fino a 10.000 €.

Stessa sanzione se un giorno decidessimo di andare in giro scoperti al limite della decenza, anche per prendere il sole al di là degli spazi dedicati. Anche appartarsi in auto non è più reato ma risulta più economico affittare una stanza in albergo, non è poi un bisogno a carattere di urgenza!

Provvedimento corretto o sbagliato? 

Di certo ritrovarsi con la fedina penale sporca per 'atti osceni in luogo pubblico' non ci avrebbe fatto onore, specialmente se fossimo stati costretti ad espellere un urgente bisogno, ma sapere di dover pagare una sanzione che può oscillare tra i 5.000 e i 10.000 € non è rassicurante. Un bisogno che può diventare alquanto caro, se il malcapitato non paga, lo Stato procede con la riscossione coattiva.

La soluzione è semplice: farla prima di uscire di casa

Lo scopo del decreto sulla depenalizzazione è comunque quello di ridurre inutili arretrati nella procure, sostituendo la pena carceraria con multe salate che inducano maggiore attenzione nel cittadino. I fascicoli già in essere, antecedenti di 90 giorni dall'entrata in vigore del decreto, verranno assolti in maniera inappellabile, a cura delle autorità amministrative e dal prefetto.