Annuncio
Annuncio

Nella giornata di oggi 22 febbraio sono state registrate due scosse di terremoto nella regione Calabria. Le scosse sono state abbastanza profonda per cui non sono state avvertite dalla popolazione. I tratti interessati dalla scossa sono stati due diversi ossia la costa calabra sud occidentale e il Tirreno Meridionale. Vediamo tutti i dettagli che sono emersi in seguito alle analisi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

Dati degli eventi sismici

Il primo evento sismico è stato registrato il 22 febbraio 2016 alle 04:01, ora italiana.

Il tutto si è manifestato ad una latitudine di 38.95 e longitudine di 15.71. La profondità è stata invece di 171 chilometri. Il Terremoto ha avuto una magnitudo di 2.1 ed è stato avvertito a 53 chilometri a ovest da Lamezia Terme, 61 chilometri a sud ovest da Cosenza, 77 chilometri a ovest di Catanzaro, 85 chilometri a nord di Messina e a 93 chilometri a nord di Reggio Calabria.

Advertisement

Il secondo evento sismico è stato registrato sempre dall'Istituto di Geofisica e Vulcanologia nella Sala sismica di Roma. Il terremoto è stato localizzato nel Tirreno Meridionale con una magnitudo di 2.3 della scala richter. La scossa non è stata molto forte ed è stata registrata verso le 12:17, ora italiana. Per quanto riguarda le coordinate geografiche, il sisma è stato localizzato ad una latitudine di 39.31 e ad una longitudine di 15.48. La profondità è stata di 262 chilometri e ciò non avrebbe permesso alla popolazione di avvertire la scossa. Non ci sono stati comuni italiani entro venti chilometri dall'epicentro. Per quanto riguarda le città più vicine all'epicentro con almeno 50 mila abitanti, l'Istituto ne ha localizzato due. Il sisma infatti è stato registrato a 67 chilometri a ovest dalla provincia di Cosenza e a 81 chilometri a ovest da Lamezia Terme.

Advertisement
I migliori video del giorno

La Calabria negli ultimi giorni è stata teatro di molteplici scosse, tutte per fortuna senza danni ne a cose e ne a persone. Ciò dimostra sempre più come la nostra terra sia ballerina. In attesa di nuovi dettagli vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui in alto.