Pubblicità
Pubblicità

Dopo un violento litigio, il marito Paolo Piraccini, ha accoltellato la moglie Marinella Pellegrini provocandone la morte.Tutto ciò è avvenuto il primo febbraio a Brescia intorno alle 22.30. L'uomo, dopo il folle gesto, ha chiamato il cognato informandolo dell'accaduto e comunicandogli l'intenzione di suicidarsi senza specificarne le modalità. Piraccini si è diretto in automobile verso l'autostrada A4 imboccandone l'ingresso contromano a livello del paese di Ospitaletto in direzione Venezia. La sua folle corsa a 140 chilometri orari non è durata a lungo in quanto si è schiantato frontalmente contro un tir, morendo sul colpo.

Pubblicità

L'autista dell'autoarticolato è lievemente ferito, è stato ricoverato in ospedale e versa in stato di shock.

I carabinieri, dopo aver ricevuto la telefonata del cognato, hanno iniziato le ricerche del Piraccini, non escludendo che volesse gettarsi sotto a un treno per togliersi la vita; hanno così bloccato la circolazione ferroviaria. Verso le 23.30 il corpo senza vita dell'uomo, morto sul colpo, è stato ritrovato in autostrada. Le Forze dell''ordine si sono recate poi presso l'abitazione dell'uomo e hanno trovato il corpo straziato della moglie in cucina.

Sul luogo del delitto si è recata anche la Scientifica per effettuare i rilievi del caso.

Non sono chiare le motivazioni del folle gesto dell'uomo. Forse la causa è da ricondurre ai problemi di salute di Piraccini che lo avevano condotto a uno stato depressivo. La follia omicida ha spinto l'uomo a quasi decapitare la moglie infierendo sulla donna con un coltello. Secondo i vicini di casa, scioccati per quanto accaduto, erano una coppia tranquilla. I due coniugi abitavano in un elegante appartamento in una palazzina in via Cefalonia a Brescia due, un quartiere della città.

Pubblicità
I migliori video del giorno

Piraccini aveva 56 anni ed era titolare di una pizzeria di asporto in provincia, la Pellegrini 55 anni, era impiegata. La coppia era senza figli. Questo è l'ennesimo episodio di femminicidio dove l'autore del delitto si toglie a sua volta la vita.