L'avvocato di Salah Abdeslam, 26 anni, sospettato degli attentati che hanno insanguinato Parigi la sera del 13 novembre 2015, è pronto ad intraprendere un'azione legale nei confronti di un pubblico ministero francese, accusato dallo stesso di violazione della riservatezza. Sono queste le ultime notizie che trapelano dai telegiornali di mezzo mondo.

Catturata la 'mente' degli attentati di Parigi

Ancora una volta si stravolgono le carte in tavola, l'accusatore è accusato a sua volta dall'avvocato dell'accusato Abdeslam. La colpa del PM francese è quella di aver rivelato ai giornalisti che Salah avrebbe ammesso che era sua intenzione farsi esplodere negli attentati del 13 novembre,cambiando poi idea all'ultimo.

Questa notizia è stata accolta come una beffa dal mondo, una beffa poiché è ancora forte e vivo il ricordo del 13 novembre 2015, giorno che ha segnato non solo la storia di Francia, ma quella del mondo intero; lesparatorie e gli attentati infatti, rivendicati dallo Stato Islamico, hannoprovocato la morte di 130 persone e decine di feriti. Il 18 febbraio scorso, dopo 127 giorni di latitanza Salah Abdeslam è stato catturato dalle teste di cuoio belghe, ferito ad una gamba durante un blitz in un edificio a Molenbeek, in Belgio. Secondo leautorità l'arresto di Salah completa il quadro dei terroristi che hanno avuto un ruolo cruciale nel seminare il terrore lo scorso autunnoa Parigi.

Il procuratore francese Molins sotto accusa

All'arresto sono seguite subito le accuse di terrorismo; l'avvocato belgadi Abdeslam, Svan Maria,nel frattempo ha subito fatto sapere che il suo assistito sta collaborando con le autorità belghe perevitarel'estradizione in Francia. Nella conferenza stampa di sabato 19 marzo 2016 tenuta a Parigi, il procuratore francese Francois Molins ha dichiarato: "Voleva farsi eslodere allo Stade de France", sono queste le parole che hanno provocato la reazione dell'avvocato Svan Maria che, all'emittente pubblica belga RTBF,a sua volta ha affermato che "C'è stata una violazione dei diritti di Salah"; ed è proprio riferendosi a ciò che l'avvocato ha intenzione di intraprendere un'azione legale nei confronti di Francois Molins per violazione della riservatezza delle indagini.