Questa volta è Nizza a piangere i morti per quello che a tutti gli effetti sembra un altroattentato terroristico contro la Francia: un camion ha travolto la folla mentre era assiepata sul lungomare della città in attesa di vedere i fuochi. La prefettura della città francese parla di oltre 60 morti.

Ennesima strage in Francia, questa volta a Nizza

Nel giorno della festa nazionale per la presa della Bastiglia (14 luglio) che diede il via alla Rivoluzione Francese, la Francia è ancora costretta a piangere vittime innocenti dopo gli attentati di Parigi. La folla, infatti, si era radunata sul lungomare, la Promenade des Anglais, per assistere ai tradizionali fuochi d'artificio, quando all'improvviso un camion si è gettato sulle persone facendo una strage.

Le prime fonti, tra cui la CNN, parlavano di oltre 30 vittime, ma il bilancio è già stato ritoccato al rialzo, purtroppo: la prefettura della cittadina francese parla di oltre 60 morti. Non si sa ancora se ci siano italiani coinvolti, ma sicuramente alcuni connazionali saranno stati sul lungomare, vista la vicinanza con la nostra Penisola.

La polizia avrebbe ucciso i conducenti dell'automezzo

La polizia e le forze speciali avrebbero sparato ai conducenti del camion, uccidendoli. La notizia, però, non è confermata anche se più fonti riportano che la folle corsa del camion è stata arrestata dalle forze dell'ordine. Le autorità si stanno comportando come se avessero subito effettivamente un attacco terroristico, valorizzando quindi questa ipotesi.

Il presidente della zona metropolitana di Nizza, con un tweet, ha chiesto a tutti rimanere nelle proprie case, promettendo più informazioni.

Per avere un'idea del panico che ha colpito Nizza e i suoi turisti, basta vedere uno dei tanti video che pubblicati in ret mostrano una folla che scappa in mezzo ai cadaveri.

Scena che la Francia e l'Europa tutta non avrebbero più voluto vedere. Le notizie in questi minuti sono molto confuse e non ci resta che attendere qualche dichiarazione ufficiale per avere un quadro migliore della situazione. Lo stato di allerta, che vige in Francia dallo scorso novembre e che avrebbe dovuto terminare il 26 luglio, molto probabilmente sarà prolungato.

Segui la nostra pagina Facebook!