Sette giorni fa ad Heidingsfeld, nella Germania del sud, un ragazzo pakistano di appena 17 anni è salito su un treno regionale attaccando a colpi di ascia i passeggeri: il bilancio dell’aggressione è stato di 4 feriti gravi. Il terrorista è stato ucciso dalla polizia mentre tentava la fuga.

Qualche giorno dopo c’è stata la strage di Monaco, che non ha nulla a che vedere con il terrorismo, ma che ha chiaramente sconvolto quest'area della Germania, dove per alcune ore si era pensato ad un attentato terroristico .

Infatti sono stati sospesi i trasporti pubblici, ma quando si è compreso che nella città bavarese non c'era stato un attacco dell'Isis, la situazione, per quanto riguardava l’ordine pubblico, si è tranquillizzata.

Ansbach: siriano si fa esplodere in centro

Poco fa i fatti di Ansbach. Ad una quarantina di chilometri da Norimberga, il protagonista dell'ennesimo attacco è stato ancora una volta un rifugiato siriano che aveva presentato una richiesta d’asilo, che però gli era stata respinta.

Al momento si parla di dodici persone rimaste ferite in questo attentato, perché l’uomo si è fatto esplodere vicino ad un ristorante nel centro della città.

Ma poteva essere una strage di ben altra dimensione, perché proprio ad Ansbach, in questi giorni, si sta tenendo un festival musicale che riunisce migliaia di persone.

C’erano circa 2.500 persone nell'area dedicata all'evento musicale, e il rifugiato siriano aveva cercato di entrare proprio nella zona più affollata, ma fortunatamente è stato respinto dagli uomini della sicurezza perché non aveva il biglietto.

La polizia ha costituito una commissione speciale con oltre 30 investigatori che guiderà le indagini sull'attentato di Ansbach, chiedendo anche ai cittadini di inviare foto e filmati registrati durante la serata.

Nel corso dell'ultima conferenza stampa, il ministro dell'interno bavarese, Joachim Herrmann, ha precisato che l'attentatore soffriva di disturbi psichici, tanto da aver tentato il suicidio per due volte.

Al momento non è ancora chiaro se abbia agito con intento suicida o se volesse uccidere.Inoltre, pare che il terrorista, prima di farsi saltare in aria, abbiaavuto un colloquio telefonico con qualcuno.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!