Nei paesi del Sud Italia è frequente vedere persone che conversano tra loro stando sedute davanti alle porte delle abitazioni. Si può dire che nel Mezzogiorno questa è una tradizione abbastanza radicata. Purtroppo però a Polignano a Mare, un paese turistico della provincia di Bari, i vigili urbani non sianomolto d'accordo circa l'apparentemente innocua usanza. Ecco cosa è successo ad una signora residente del posto, che si è vista recapitare una multa anche abbastanza consistente.

Sfiorata la tragedia

Una signora di 52 anni residente a Polignano (il paese natio di Domenico Modugno) ha rischiato di essere investita mentre si trovava seduta davanti alla porta di casa sua. Una macchina usciva in retromarcia dalla strada attigua e l'ha urtata; il conducente non l'aveva vista: per fortuna la donna non ha riportato alcuna conseguenza. Il veicolo arrivava da un garage che si trovava in fondo alla stradina senza uscita.

La signora si è spaventata ed ha accusato un lieve malore dovuto allo shock. Niente di grave, per fortuna, ma la donna era del tutto ignara che l'abitudine di sedersi davanti all'uscio di casa potesse causarle altri tipi di problemi.

Arriva la multa di 118 euro

Purtroppo, però, oltre al danno si è aggiunta la beffa per la malcapitata cinquantaduenne pugliese, che è stata sanzionata dai vigili urbani del posto per "occupazione di suolo pubblico", con una multa di importo pari a 118 euro.

Secondo gli agenti di polizia urbana la donna occupava una porzione di suolo pubblico a tutti gli effetti e quindi avrebbe dovuto pagare per la sosta. In realtà le versioni circa l'episodio sono contraddittorie, quindi ora bisognerà fare chiarezza e valutare l'eventuale possibilità di un ricorso da parte della donna, che ovviamente è rimasta basita dal provvedimento dei vigili e vuole ricevere delucidazioni al riguardo.

Chissà se anche in altri paesi del Sud Italia sono state comminate multe di tal genere per un'abitudine che, in realtà, può rivelarsi fastidiosa per la sosta e la circolazione dei veicoli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto