Cagliari è una città della Sardegna, esattamente il capoluogo di provincia e di regione, il cuore pulsante di una regione che però, si fregia di possedere altri punti importanti e nevralgici che, rappresentano in maniera degna un'intera popolazione, tra questi luoghi c'è certamente l'hinterland del capoluogo sardo.

Analizziamo le problematiche di due paesi chiave come Assemini ed Elmas

Questo centro si trova a circa 10-12 chilometri da Cagliari ed è un centro importante, sia perché conserva antiche tradizioni come la lavorazione della ceramica, sia perché è tra i pochi centri che può vantare un buon numero di artigiani molto stimati.

assemini però, come molte cittadine e paesi presenta, diverse problematiche irrisolte, a partire da dissidi interni all'amministrazione comunale. La prima che balza agli occhi di qualsiasi cittadino è la pessima condizione del manto stradale, strade che paiono quasi essere state vittime di bombardamenti, con avvallamenti, buche di vario genere e anche vere e proprie voragini. Una vergogna per uno dei più grossi centri abitati dell'isola.

Ancora, il sistema fognario presenta diverse falle che, si evidenziano ogni qualvolta il paese viene investito da precipitazioni rilevanti che, in passato hanno portato Assemini alla triste ribalta nazionale.

Durante questi episodi si sono registrati parecchi danni, causate dagli allagamenti, come ad esempio case allagate e autovetture danneggiate. Il piano urbanistico è un altro nodo da sciogliere in maniera definitiva, troppe le costruzioni che in passato non hanno rispettato i dettami del buonsenso.

I migliori video del giorno

E' crollata anche l'economia del paese che, un tempo vantava la presenza di tante discoteche che, portava flotte di giovani ogni fine settimana, facendo girare l'economia del paese.

Ad elmas invece, per ciò che riguarda il manto stradale, la situazione è leggermente migliore.

Qui invece una delle problematiche più gravose, è rappresentata da un tasso di delinquenza che negli ultimi anni, ha fatto registrare episodi incresciosi che hanno fatto suonare l'allarme.

Di recente tante le rapine perpetrate presso alcuni esercizi commerciali e, anche in diverse abitazioni del paese, come riportato sulle diverse testate giornalistiche locali.

A più riprese l'amministrazione comunale ha chiesto la presenza di una caserma delle forze dell'ordine, per un paese che vanta circa 10000 abitanti.

La risposta finora è stata sempre negativa, anche a causa dei tagli trasversali dello Stato anche in materia di sicurezza del cittadino.

Tante anche le schermaglie e gli scontri, tra amministrazione e società di gestione dell'aeroporto che hanno riguardato l'ampliamento dell'aeroporto verso il territorio del paese; in questo caso pare si sia trovata una soluzione che accontenta entrambe le parti.