Imma Minichino, una 32enne di Qualiano, piccolo Comune in provincia di Napoli, non è riuscita ad abbracciare il suo quartogenito. La donna è morta durante il parto. Suo marito Roberto e tutta al comunità di Qualiano sono devastati e increduli. Il decesso della Minichino è avvenuto al Secondo Policlinico di Napoli. 

La gravidanza di Imma Minichino non era semplice

La 32enne e i suoi parenti sapevano, fin dall'inizio, che la gravidanza non era semplice. La donna, però, era fermamente convinta di volerla portare a termine. Voleva abbracciare e baciare il suo quarto figlio. Qualcosa, però, non è andato per il verso giusto al Secondo Policlinico di Napoli, dove la 32enne si trovava da un paio di mesi.

Quella gestazione complessa aveva spinto Imma a recarsi spesso nel nosocomio partenopeo. Quando è arrivato il momento di partorire, però, il destino è stato beffardo con la Minichino: non le ha permesso di vedere il suo bebè. Gli investigatori hanno avviato le indagini per scoprire le cause del decesso della 32enne. I parenti della vittima hanno già denunciato la struttura sanitaria di Napoli al Commissariato di Polizia di Qualiano. 

Indagati 6 medici del Secondo Policlinico di Napoli

Attualmente risultano indagati 6 medici dell'equipe che si trovava in sala parto quando Imma Minichino è morta. Gli indagati hanno detto di aver fatto il possibile per salvare la vita alla donna a cui, in passato, era stato riferito che la sua era una gravidanza a rischio. Insomma, Imma sapeva dei rischi a cui andava incontro ma ha voluto portare a termine la gravidanza.

I migliori video del giorno

I medici indagati fanno parte dello staff diretto dal professor Pasquale Martinelli

Gaetano D'Onofrio, direttore sanitario del Secondo Policlinico di Napoli, ha detto di essere sconvolto, stringendosi attorno a tutti i parenti e agli amici della 32enne morta durante il parto. Anche lui si augura che i giudici facciano chiarezza sull'episodio. D'Onofrio ha aggiunto che molte donne, nella struttura sanitaria partenopea, partoriscono ogni anno in condizioni problematiche ma l'indeterminabile purtroppo è un fattore ineludibile. Intanto Qualiano è vicina a Roberto (il marito di Imma) e ai suoi 4 figli.