Nina Moric non ha perso occasione di dire la sua riguardo l'arresto di Fabrizio Corona, suo ex marito e padre di Carlos, suo figlio. La showgirl croata ha parlato nell'ultima puntata del noto programma mediaset Domenica Live. Nina ha detto alla conduttrice Barbara D'Urso di non portare alcun rancore per l'ex coniuge. I due si sarebbero incontrati l'ultima volta in occasione del compleanno di Carlos e si sarebbero fatti anche una foto tutti insieme. A detta della Moric, tra lei e Corona non ci sarebbe alcun contrasto in particolare dunque. Poco dopo, la Moric ha cambiato tono, raccontando delle numerose denunce nei confronti di Fabrizio, per i mancati alimenti nei confronti suoi e di Carlos.

"Lui si ritiene nullatenente-ha affermato la modella-ma non voglio partecipare a questa patetica messa in scena, sono qui presente per spiegare". 

Nina Moric: le dichiarazioni del fidanzato

Presso lo studio di Domenica Live era presente anche il fidanzato della Moric, Mario Luigi Favoloso. L'uomo ha detto la sua circa un post della sua ragazza risalente al giorno dopo l'arresto di Fabrizio Corona. Il post in questione, dai toni "squisitamente" ironici e sarcastici, era rivolto proprio all'ex re dei paparazzi, in cui quest'ultimo veniva invitato ad insegnare agli angeli, come versare l'IVA. Favoloso ha dichiarato che tale messaggio era stato scritto da Nina in modo assolutamente "razionale". Mario ha poi aggiunto come all'epoca, fu la Moric (e non Fabrizio) a fare denuncia per l'estorsione, in quanto voleva tutelare Carlos.

I migliori video del giorno

Sempre secondo l'uomo, le indagini che hanno portato all'arresto l'ex fotografo, non riguarderebbero affatto la somma trovata nel controsoffitto, bensì tutto ciò sarebbe sempre merito della sua fidanzata, grazie alle numerose cause da parte sua nei confronti di Fabrizio. 

Fabrizio Corona resta in carcere

L'ex fotografo e re dei paparazzi Fabrizio Corona, resta tutt'ora in carcere. I due legali del vip, Antonella Calcaterra ed Ivano Chiesa, hanno chiesto la scarcerazione del loro cliente a Paolo Guidi, giudice per le indagini preliminari di Milano. E' stato proprio quest'ultimo a richiedere la custodia cautelare nei confronti del Corona, che al momento si trova agli arresti presso il carcere di San Vittore. Per aggiornamenti su questa ed altre notizie di cronaca, cliccate Segui