Armato di pistola e bomba a mano, Pietrino Floris, 57 anni, agricoltore di Orgosolo, si è rinchiuso nel garage della palazzina in cui abita, in via Istiditta, proprio al centro di Nuoro, e minaccia di farsi saltar in aria insieme a tutto il palazzo. L’uomo, che secondo numerosi testimoni sarebbe ubriaco, ha anche esploso diversi colpi di pistola che però, fortunatamente, sono andati a vuoto. Sono in corso tutt’ora le trattative con gli agenti di Polizia che stanno cercando, per adesso inutilmente, di riportarlo alla ragione. L’uomo, infatti, avrebbe anche detto di avere vicino a sé due bombole del gas, pronte per essere innescate. Tutti gli abitanti del palazzo di via Istiditta, che è poi a due passi dalla centralissima via La Marmora, sono stati fatti allontanare dal palazzo.

Durante le operazioni si sono registrati attimi di panico tra gli inquilini, che sono stati immediatamente assistiti dalle Forze dell’Ordine. Sul posto sono intervenute anche diverse squadre dei Vigili del Fuoco pronte a muoversi in caso di emergenza. La situazione è tutt’ ora molto tesa. Floris, sposato e padre di due figli, non vuole sentire ragioni e almeno per ora non ha la minima intenzione di consegnarsi alla Polizia.

Urla e spari all’improvviso

In tanti non hanno immediatamente capito cosa stesse accadendo poco dopo le 14 di oggi in via Istiditta, nel pieno centro della città di Nuoro. Soltanto quando hanno visto un uomo visibilmente alticcio e armato di pistola che urlava a squarciagola hanno deciso che forse era giunto il momento di fare una telefonata al 113.

I migliori video del giorno

E così dalla Questura sono partite diverse pattuglie che hanno raggiunto il palazzo. Qui, dopo aver individuato il problema e ascoltato le varie testimonianze, è iniziata una trattativa (ancora in corso) tra Floris e gli agenti di Polizia armati e protetti dai giubbotti anti proiettili. L’uomo sembra ancora molto alterato e avrebbe giustificato questo suo atteggiamento come reazione a diversi screzi e problemi che avrebbe avuto con gli inquilini del palazzo in cui abita e in cui si è barricato.

La trattiva

Sono comunque solo ipotesi anche perché le condizioni psicofisiche di Floris non sembrano delle migliori. Per questo motivo c’è molta tensione nell’aria. Se è vero quello che dice infatti, oltre alla pistola con cui ha sparato numerosi colpi, l’uomo sarebbe in possesso anche di una bomba a mano e pure di due bombole a gas pronte all’innesco. Ci saranno sicuramente aggiornamenti.