Erdogan Ceren, un 22enne turco, si è suicidato sparandosi un colpo di fucile mentre era in diretta sul social network Facebook. Il gesto disperato è scaturito da una delusione d'amore: il ragazzo era appena stato lasciato dalla sua fidanzata. Secondo quanto riportato dal giornale turco 'Aksam', il ragazzo si sarebbe sparato nella sua stanza dopo aver iniziato a girare il filmato verso le ore 15:00 di qualche giorno fa. Prima di compiere il folle gesto, Erdogan ha dedicato una poesia alla ragazza, dichiarandole in questo modo ancora una volta tutto il suo amore.

Il ragazzo si è suicidato, nessuno credeva che potesse farlo

Quella di Erdogan è stata anche una provocazione verso coloro che non credevano che potesse suicidarsi.

Dopo aver iniziato la diretta su Facebook, il giovane turco si è puntato un fucile al petto e ha sparato un primo colpo a vuoto. Dopo poco ha sparato il secondo che è stato mortale. Tuttavia, molti hanno messo in dubbio la veridicità del video, sui social ci sono state una pioggia di critiche ed insinuazioni, per cui è partita un'indagine degli inquirenti.

Ancora una volta, una delusione d'amore porta a compiere atti estremi. Sembra uno strano scherzo del destino. Ma perché farlo in diretta? Si tratta di una spettacolarizzazione macabra del dolore che potrebbe anche dar vita a fenomeni di emulazione, soprattutto da parte di ragazzi e adolescenti. Se il video dovesse risultare veritiero, non sarebbe un bel messaggio per le nuove generazioni, le quali sarebbero indotte a pensare che basta una delusione amorosa per buttare via la propria esistenza.

I migliori video del giorno

Insomma, l'episodio potrebbe risultare alquanto diseducativo. Nella poesia che ha recitato, Erdogan ha mostrato una concezione idealistica dell'amore, senza dolore né lacrime. Probabilmente, scoprire che la realtà è tutt'altra cosa, deve averlo ferito nel profondo, facendogli pensare che l'unica soluzione sarebbe stata porre fine alla sua giovane esistenza o magari punire, in tal modo, la donna che l'ha lasciato.