La città di Napoli è stata più volte elogiata come la città dai mille colori e caratterizzata da una popolazione che non si arrende mai, anche dinnanzi ai più gravi fatti di Cronaca e a seguito della ultime vicende di Camorra. La vicenda che conferma l'umorismo ed il tentare fino alla fine di avere la meglio, è accaduta nel pomeriggio di ieri 6 dicembre, quando a Napoli due giovani a bordo di un'autovettura vengonono fermati dai Carabinieri per un normale controllo alla circolazione stradale, e pur di farla franca, si inventano una scusa che poco dopo diventa a dir poco esilarante.

Una giustificazione "natalizia" per non farsi arrestare

Fermati dai Carabinieri di Napoli vengono sottoposti ad un controllo, i due giovani partenopei sanno di non essere in regola e dimostrano nervosismo al controllo delle forze dell'ordine.

A quel punto gli uomini in divisa, decidono di effettuare un controllo più approfondito e sottopongono i soggetti a perquisizione personale, estendendo la perquisizione all'auto. I Carabinieri trovano all'interno dell'auto una busta con del materiale di colore verde ed i soggetti fermati, senza esitazione sei giustificano: "brigadiere è semplicemente il muschio per il presepe, tra poco è Natale". I militari effettuano una verifica all'ipotetico muschio che in realtà è Marijuana.

I due giovani arrestati a Napoli hanno provato ad eludere i controlli

La sostanza di colore verde e proposta dai fermati come "muschio per il presepe", in realtà era Marijuana, ben 3,5 chilogrammi di sostanza stupefacente. I Carabinieri arrestano i due soggetti e sequestrano l'ingente quantitativo di sostanza stupefacente fatta passare per "l'erba del presepe".

I migliori video del giorno

A seguito di rito direttissimo, i due partenopei vengono sottoposti agli arresti domiciliari poichè incensurati e perché, su richiesta dell'avvocato difensore, si trattava di droga leggera. Ora i soggetti che hanno tentato di eludere l'arresto con una giustificazione che, in caso positivo, poteva entrare nel guinnes dei primati delle scuse nei confronti delle forze dell'ordine, avranno tutto il tempo di dedicarsi da casa, ai tanto desiderati "addobbi natalizi", ma senza poter contare sulla presenza "dell'erba rò presepe".