Sono dieci le persone coinvolte nella maxi rissa avvenuta nella notte tra sabato e domenica a Caltanissetta, in viale della Regione, nelle vicinanze di un distributore di carburante, una delle zone maggiormente frequentate dai giovani nisseni non solo nel week end. Per motivi ancora da chiarire, intorno alle ore 2,30, i protagonisti della vicenda sono passati dalle parole alle mani nel volgere di pochi minuti, e in quei frangenti un ventinovenne è stato raggiunto da un fendente all'addome. Il giovane è stato trasportato al Sant'Elia, le sue condizioni non sarebbero critiche.

Acquisite le immagini delle telecamere della zona

Sul posto sono immediatamente intervenuti i Carabinieri, dopo una segnalazione telefonica.

I militari dell'Arma hanno effettuato i rilievi, acquisendo anche le immagini delle telecamere collocate nella zona. Grazie a tali riprese, è stato possibile ricostruire l'accaduto e identificare gran parte delle persone coinvolte, tutte di Caltanissetta. Nello stesso viale della Regione, all'interno dei cassonetti dei rifiuti, sono stati rinvenuti indumenti macchiati di sangue, che sarebbero stati gettati da qualcuno dopo la rissa, posti sotto sequestro. Non è stato ancora rinvenuto, invece, l'oggetto che ha causato la ferita al giovane che si trova attualmente ricoverato in ospedale.

Non si esclude l’ipotesi dei futili motivi

Fondamentali si sono rivelate le registrazioni degli impianti di videosorveglianza, che hanno consentito ai Carabinieri di risalire con certezza all'ora esatta in cui si è scatenata la rissa, immortalando ogni momento dall'inizio alla fine e tutti i partecipanti.

I migliori video del giorno

Pochi quelli non ancora identificati. Sembra solo una questione di ore. Avviate indagini per fare luce sui motivi alla base dell'episodio. Non si esclude l'ipotesi che tutto possa essere scaturito da futili motivi, né quella che alcune delle persone coinvolte, a quanto pare in prevalenza giovani, abbiano agito in uno stato di scarsa lucidità. Se ne saprà di più nelle prossime ore.