E' tutto pronto per lo spareggio che vale la Serie C. Troina e Vibonese scenderanno in campo domani, domenica 13 maggio, alle ore 16 allo stadio "Granillo" di Reggio Calabria, per l'ultima sfida, quella decisiva. Per decretare la vincente del girone I di Serie D. Non sono bastate trentaquattro giornate, tutte tirate e combattute. Si renderanno necessari altri 90' e forse due tempi supplementari e, chissà, anche i calci di rigore per chiudere un capitolo che oggi tiene col fiato sospeso due società, due squadre, due tifoserie.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie D

Due città.

Le prime della classe

Troina e Vibonese hanno concluso la "regular season" con 76 punti. I siciliani hanno vinto il maggior numero di gare, ventiquattro.

I calabresi hanno perso meno partite, due. I primi hanno messo a segno 59 gol, i secondi 67. Numeri importanti. Il Troina ha condotto gran parte del campionato in vetta alla classifica con un considerevole vantaggio, la Vibonese non ha mai smesso di crederci. C'era anche la Nocerina, con tanto di blasone, a puntare al salto di categoria, ma il rush finale non ha sorriso ai campani. Troina e Vibonese si sono imposte in un girone con club dal passato illustre, Messina, Gela, Acireale, Igea, Ercolanese, la stessa Nocerina, che vanta anche tre stagioni in Serie B [VIDEO], l'ultima volta nel 2012.

La sfida Pagana-Orlandi

Come stanno preparando la partita i due allenatori? Poco o nulla trapela su probabili formazioni e strategie tattiche. Conoscendo la preparazione e la qualità dei due tecnici, c'è d'aspettarsi un confronto di grande intensità.

Il tecnico del Troina, Giuseppe Pagana, classe 1977, è abituato alle emozioni forti. Da calciatore ha lottato con le maglie di Bari, Acireale, Paternò, Atletico Catania, segnando gol a grappoli. Anche il collega della Vibonese, classe 1954, ha vissuto esperienze importanti da atleta, con Akragas e Licata.

Il sostegno del pubblico

Domani la posta in palio sarà altissima [VIDEO], e conterà non poco il sostegno del pubblico. Da Troina e Nocera si prevedono esodi massicci. Per il centro siciliano è un appuntamento storico. L'ultima promozione di una società dell'Ennese in Serie C, l'Enna, risale alla stagione 1969-70. L'ultima in Serie C2 nel 1990. A distanza di circa sei lustri, questo territorio ha la concreta opportunità di tornare nel calcio che conta, quello professionistico, che può rappresentare anche una possibilità di sviluppo, al di là del fatto sportivo. Per la Vibonese, invece, l'occasione per ritornare subito in Lega pro, dopo la retrocessione di un anno fa.