Niki Giustini ci lascia fin troppo prematuramente, a soli 52 anni. Nonostante fosse una persona estremamente giovane, aveva alle spalle già oltre trent'anni di carriera. Questi lo avevano portato a essere oggi un personaggio di spessore, che faceva la differenza ovunque mettesse piede. Grande personaggio, grande attore, e nel duo dei fratelli atto ha sempre mostrato di essere un eccellente comico quanto un possibile attore di teatro. Il suo vero punto di svolta nella carriera arriva 28 anni fa, quando con Carlo Conti prende parte a Vernice Fresca, dove comincia a essere notato. Aria Fresca con lo stesso Carlo Conti e con altri personaggi come Pieraccioni, Panariello e il compagno di sketch Graziano Salvadori, è stato il suo vero e proprio lancio nel mondo dello spettacolo.

Negli ultimi tempi Niki Giustini era dedito ai programmi radiofonici e collaborava a pieno regime con 50 Canale. Il malore che lo ha colpito ad inizio dicembre, lo ha costretto al ricovero all'ospedale di Cisanello, dove stanotte è deceduto.

La carriera di Niki Giustini

Oltre al programma Vernice Fresca con Carlo Conti, Niki Giustini ha partecipato a trasmissioni famosissime come 'Stasera mi butto' e 'Ricomincio da due', condotto da una Raffaella Carrà che al tempo furoreggiava nel mondo della televisione italiana. Dopo la partecipazione insieme allo storico compagno di lavoro Graziano Salvadori ad Aria Fresca, remake di Vernice Fresca e sempre condotto dall'inossidabile Carlo Conti, si dedica al cinema. Nel 2014 ha lavorato insieme a Luca e Paolo nella trasmissione 'Giass', per poi iniziare il sodalizio con 50 Canale.

I migliori video del giorno

Il saluto degli amici storici di Niki Giustini

Leonardo Pieraccioni saluta così su Facebook l'amico Niki Giustini: 'Caro Niki, per me sarai sempre così: allegro, sorridente, sempre pronto alla battuta e soprattutto una persona buona. Ciao amico mio!'. Come lui anche Giorgio Panariello non manca all'appello con l'ultimo saluto: ''E' un grande dolore per me. Caro amico mio, questa a me non ha fatto ridere'. Graziano Salvadori aveva invece scritto post di incoraggiamento durante la degenza, ultimo quello della vigilia di Natale. In questo momento il dolore per lui è troppo forte. Un altro personaggio che ha caratterizzato gli anni 90 e che lascia un vuoto enorme nel mondo dello spettacolo.