Questo episodio vergognoso ha scosso l'intera nazione svedese, si tratta di uno stupro di gruppo perpetrato ai danni di una giovane trentenne da tre uomini di 18, 20 e 24 anni. Oltre a violentare la donna, i tre delinquenti hanno ripreso la scena e trasmesso in diretta su Facebook lo stupro in un gruppo, ora chiuso, che contava più di 60mila utenti.

La trasmissione in streaming su facebook del video è avvenuta da un appartamento privato di Uppsala, cittadina a 70 chilometri a nord di Stoccolma.

Pubblicità
Pubblicità

Una giovane ventunenne, Josefine Lundgren, dopo aver visto alcune scene ed aver compreso che si trattava di una violenza reale e non di una finzione, ha avvertito la polizia che, individuato l'appartamento, è immediatamente accorsa arrestando i tre responsabili alla presenza della loro vittima.

Tentativo di occultare video e fotografie

Il video trasmesso in diretta sul social è stato cancellato e lo stesso è avvenuto per alcune fotografie postate sul servizio di messaggistica istantanea Snapchat.

Pubblicità

Gli autori della violenza hanno poi tentato di salvarsi con un secondo filmato dove la donna negava di essere vittima di violenze sessuali, ma gli inquirenti sospettano che sia stata obbligata a rilasciare questa dichiarazione dai tre uomini prima che arrivassero sul posto le forze dell'ordine per arrestarli.

Richiesta di aiuto per le indagini

La polizia svedese durante una conferenza stampa ha chiesto aiuto agli utenti dei social, affinchè segnalino immagini ed ulteriori video che possano provare in modo esplicito il reato, in quanto le forze dell'ordine hanno diverse foto e video ma non immagini specifiche.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Tecnologia

Il procuratore Magnus Berggren ha reso noto che il video pur essendo stato rimosso sta girando sul web e i tecnici lavorano per recuperarlo interamente.

Responsabili svedesi di facebook hanno denunciato questo orrendo crimine e si sono messi a disposizione della polizia per collaborare alle indagini.

Svezia terra di violenza sessuale

La Svezia è una nazione con molti pregi ma certamente non è tra i luoghi più sicuri per una donna.

Statistiche redatte nel 2012 pongono lo stato del nord Europa al secondo posto nel mondo per numero di violenze sessuali, infatti la Svezia con 53,2 stupri ogni centomila abitanti e viene superata solamente dallo stato africano del Lesotho dove si registrano 91,6 violenze ogni centomila abitanti.

Questi dati sono stati pubblicati in un rapporto del 2012 dall'Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga ed il Crimine.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto