Il professor Antonio Cantaro dell'istituto Majorana di Gela, conosciuto nel mondo del software open source e del Software Libero, si è spento a causa di un male ritenuto incurabile. È stato dato l'annuncio in data 2 febbraio 2017.

Chi era il prof. Antonio Cantaro

Docente dell'Istituto per Geometri Majorana di Gela, in provincia di Caltanissetta, ha impiegato il software libero e il software Open Source per l'ambito scolastico, dimostrando così di dare una grande spinta all'innovazione tecnologica e informatica in un ambiente già restio a questi ultimi, specialmente in Italia.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scuola

Il prof. Cantaro ha mostrato che è possibile innovare ma allo stesso tempo utilizzare software con costi di licenza pari allo zero in quanto il Software Libero e Open Source consente non solo di risparmiare tantissimo denaro ma permette di usare anche computer più datati, a differenza del software targato Microsoft che impone costi di licenza elevati e spesso viene imposto anche l'acquisto di nuovi computer, creando così inutile consumismo aumentando inoltre i rifiuti inquinanti.

Sebbene all'inizio abbia riscontrato una certa "resistenza culturale" da parte dei suoi colleghi non si è di certo dato per vinto ed è andato letteralmente contro corrente dimostrando così non solo una grande dignità ma anche umiltà nel mettersi a disposizione anche di altri che volevano saperne di più non solo nell'ambito scolastico ma anche quello privato e professionale. Questa intervista di qualche anno fa al Linux Day tenutosi ad ottobre del 2010 lo mostra chiaramente.

E mentre nel Sud Italia si combatte contro la resistenza mentale in termini culturali e tecnologici si ricorda che a Roma hanno già attuato il passaggio al Software Libero nella pubblica amministrazione conforme all'articolo 68 del codice digitale e che molti comuni italiani stanno ancora deliberatamente ignorando. Anche in questa intervista radiofonica datata agosto 2011 viene evidenziata la mancanza di reale innovazione nelle scuole e negli uffici pubblici.

Il professor Cantaro ha dato il miglior esempio d'innovazione e lo ha fatto aiutando non solo guidando l'istituto dove lavorava migliorandolo con il software e risparmiando moltissimo denaro con le licenze, ma ha aiutato i suoi studenti in primis stimolandoli alla vera innovazione tecnologica e informatica. I suoi studenti si sono sentiti così stimolati grazie ad una partecipazione attiva alla modifica di sistemi operativi e software già esistenti in rete e alla creazione di altri software, quali il sistema operativo Ubuntu (e creando un sistema derivato chiamato Ubuntu Plus Remix) ma allo stesso tempo il professor Cantaro e i suoi collaboratori (e tra questi anche alcuni di questi studenti) hanno creato il sito e il forum di supporto del Majorana per aiutare anche altri utenti italiani per la comprensione del software aperto.

Con il suo lavoro e il suo costante impegno ha dato una grande dimostrazione che si può fare di meglio nell'istruzione pubblica ed è un chiaro esempio per tutti i suoi colleghi non solo in tutta Italia ma in tutto il mondo.

Di sicuro si sentirà parecchio la mancanza di un uomo come il professor Cantaro. Ha dimostrato che innovare grazie al software aperto è possibile a patto di aprire in primis le proprie menti.