L’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro sulla partecipazione della 'ndrangheta con la cosca Mancuso di Limbadi, Vibo Valentia, nella gestione dei fondi del progetto ‘Credito sociale’, ha portato all’arresto di Nazzareno Salerno, consigliere regionale di Forza Italia ed ex assessore al Lavoro della Regione Calabria. Oltre all’ex assessore, arrestato questa mattina a Verona dove stava seguendo un grosso appalto vinto dalla sua impresa di costruzioni, sono finiti in manette altre nove persone tra cui imprenditori, amministratori, esponenti politici della Regione Calabria e due soggetti particolarmente vicini alla cosca dei Mancuso.

Le accuse

Corruzione, peculato, abuso d’ufficio, estorsione aggravata e minaccia sono i reati contestati ai 9 soggetti arrestati fin ora. In esecuzione anche un decreto di sequestro preventivo di beni e capitali dal valore di circa 2 milioni di euro.

Le indagini

In particolar modo, le indagini hanno portato alla scoperta di un vero e proprio comitato d’affari che gestiva a proprio modo i finanziamenti provenienti dalla Comunità Europea e destinati alle famiglie meno abbienti e particolarmente in difficoltà. Gli stessi fondi, infatti, venivano incanalati sui conti di società private, in Italia e all’estero. La proficua indagine proseguita stamani è considerata la continuazione dell’indagine su ‘Calabria Etica’, società volta all’assistenza delle famiglie disagiate e poi, secondo i pm, diventata fonte di assunzioni per Pasqualino Ruperto, nonchè ex sindaco di Lamezia Terme poi diventato presidente di 'Calabria Etica' per mano dell'ex presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti.

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri del Ros, dai militari del Comando provinciale di Catanzaro e dalla Guardia di finanza di Vibo Valentia. A coordinare l’operazione, invece, il procuratore della repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri.

Ulteriori dettagli dell’operazione verranno resi noti in una conferenza stampa presso la Procura della Repubblica di Catanzaro alle ore 11:00.

Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!