Un'aggressione a colpi di ascia ha seminato il terrore nella stazione ferroviaria di Dusseldorf.

Alle 21 di giovedì 9 marzo la Germania è stata colpita nel cuore di una delle sue città da un gesto folle, che ha provocato panico e desolazione.

Le scene che arrivano dai media tedeschi sono quelle sconfortanti di feriti, di soccorsi e di volti, che recano ancora i segni dello stupore di chi ha assistito, di chi ha visto la follia omicida. Una follia che non lascia scampo, per la sua imprevedibilità, ma fa scorrere il sangue di innocenti.

I momenti del terrore

Un gruppo di uomini, tra i quali almeno uno armato di accetta, secondo una prima ricostruzione dei fatti, ha aggredito alcuni passanti, ferendone diversi: almeno cinque. Tra i feriti vi sarebbe anche una ragazzina di tredici anni, ma non si hanno ancora notizie più dettagliate sulle condizioni delle vittime dell'aggressione.

Si ignorano le motivazioni del gesto, nè l'azione è stata accompagnata da esclamazioni che possano far pensare a un eventuale attacco terroristico, ma non si esclude questa matrice.

Il pronto intervento delle forze dell'ordine ha consentito l'arresto di due uomini, mentre, in base a quanto riferito da un portavoce, altri due complici sarebbero riusciti a fuggire.

Una vera caccia all'uomo è in atto per le vie di Dusseldorf. Si teme infatti che gli altri aggressori possano essersi diretti verso il centro della città.

La stazione della capitale dello stato del Nord Reno Westfalia è stata ovviamente evacuata ed è stato bloccato il transito dei treni.

'Sangue dappertutto'

Le testimonianze raccolte riferiscono di un uomo, armato di un'ascia, che d'improvviso si sarebbe scagliato con violenza sui passanti.

'C'era sangue dappertutto- racconta un testimone ancora sconvolto dalla drammaticità dell'evento- è un'esperienza mai fatta'. Intanto il portavoce della polizia tedesca, Rainer Kerstiens, parla di alcune persone ferite, purtroppo, in gravi condizioni.

L'allarme sarebbe stato dato da un passeggero, che si trovava a bordo di un treno fermo in stazione. Questi infatti in un tweet ha dato notizia di quanto stava verificandosi.

E così la Germania assiste ancora una volta a scene di orrore e di panico e ci si interroga sulle motivazioni di un simile gesto.

L'azione, a una prima lettura dei fatti, sembra essere stata compiuta da un gruppo, il che farebbe supporre una pianificazione, ma è tutto da accertare.

Per il momento si attendono ulteriori dettagli.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto