Ultime notizie che arrivano dalla Corea del Nord non fanno presagire nulla di buono, per la situazione internazionale e dopo l'ennesima provocazione fatta da Kim Jong-un, ora gli Stati Uniti d'America hanno deciso di reagire inviando ulteriore forza militare. Secondo quanto riportato dalle ultime news delle testate giornalistiche locali, sembrerebbe che il Presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump, abbia dato il via libera all'invio della portaerei Ronald Regan nelle acque Coreane.

La Corea del Nord diventa invisibile ai radar

Dopo l'ennesimo test missilistico effettuato da Pyongyang nella giornata di ieri, gli agenti dell'intelligence, impegnati nel monitoraggio della situazione Nord Coreana, avrebbero riferito che il test balistico avrebbe avuto successo e che sarebbe stato lanciato un missile di media gittata.

Quest'ultimo avrebbe raggiunto una distanza di circa 560 chilometri e potrebbe essere eventualmente caricato di testata nucleare. Le forze militari di Kim Jong-un avrebbero modificato il missile in modo da non essere rintracciato dai radar nemici, questione che potrebbe scatenare una reazione da parte dei paesi coinvolti nella diatriba Coreana.

Il dittatore Nord Coreano desta preoccupazione

Secondo gli addetti ai lavori, sembrerebbe che la Corea del Nord oltre ad aver modificato la natura del missile, ossia adattando un missile utilizzato da sottomarini per essere lanciato dalla terraferma, avrebbero modificato la modalità di combustione di quest'ultimo. Le fonti locali danno per certo che il missile lanciato nella giornata di ieri, sarebbe stato alimentato con carburante solido anziché di quello liquido, mossa molto astuta poichè tale modifica sarebbe in grado di evitare il rilevamento dei radar nemici ed eviterebbe il complesso lavoro di rifornimento e trasporto dell'arma in questione.

Gli Stati Uniti inviano la flotta Ronald Regan

A seguito dell'ultima e preoccupante provocazione da parte di Pyongyang, gli Stati Uniti avrebbero deciso di inviare in supporto alla flotta Vinson, anche la portaerei Ronald Regan. Secondo fonti ufficiali del governo americano, la portaerei Regan sarebbe stata impegnata per manutenzione sulle coste giapponesi fino allo scorso 16 maggio.

Attualmente sta raggiungendo le coste Coreane al fine di effettuare delle esercitazioni militari congiunte con la flotta Carl Vinson.

Kim Jong-un ordina l'ampliamento dell'arsenale nucleare

Il dittatore Nord Coreano ha comunicato di aver ordinato la costruzione in serie dei missili a media gittata. La stessa arma con cui Pyongyang ha effettuato l'ultimo test missilistico e per il quale avrebbero apportato le preoccupanti modifiche.