E' stato smascherato grazie all'aiuto di una complice del tg satirico Striscia la Notizia, Paolo Ciucci, un ex commerciante di 60 anni divenuto agente per Miss Mondo. Chiedeva di ricevere prestazioni sessuali in cambio del titolo di Miss Mondo. Tutto è iniziato grazie alla denuncia al programma da parte di una ragazza, che ha avuto il coraggio di raccontare il suo accaduto e così Striscia avrebbe poi inviato una sua complice per far emergere la triste verità.

Prestazioni sessuali in cambio di un titolo

Gli autori del programma di Striscia la Notizia sono riusciti a smascherare Paolo Ciucci, l'uomo che chiedeva prestazioni sessuali in cambio del titolo di Miss Mondo alle ragazze che partecipavano ai provini.

A Paolo Ciucci è stato revocato immediatamente il mandato di agente del concorso da parte degli organizzatori dichiarando che, a seguito della registrazione degli autori del programma Mediaset, la direzione di Miss Mondo si tutela revocando il mandato al sig. Paolo Ciucci, agente regionale della Toscana. La risposta di Ciucci è arrivata da parte dei suoi legali che lo hanno difeso spiegando che il programma di Canale 5 lo avrebbe incastrato in quanto la ragazza avrebbe vinto anche la selezione pur non avendo fatto alcun tipo di atto sessuale con il Sig.Ciucci.

Incastrato, ma nega i fatti

La redazione del programma Mediaset avrebbe inviato Chiara Squaglia e una finta concorrente nella sala provini delle concorrenti per il titolo di Miss Toscana che dovevano essere esaminate dall'agente Paolo Ciucci.

Il video, contenente le prove delle richieste sessuali alle ragazze in cambio del titolo di Miss, sarebbe andato in onda nartedi sera e non avrebbe lasciato alcun dubbio sul comportamento dell'uomo. Mercoledi sera è andato in onda la seconda parte del servizio di Striscia la Notizia, nonostante le diffide che l'uomo aveva inviato, e Maria Rosaria De Simone, organizzatore nazionale del concorso, ha dichiarato che tutte le concorrenti che sono state escluse dalla finale regionale, verranno riammesse alla semifinale nazionale che si terrà a Gallipoli.

La giuria ha dichiarato di essere a conoscenza del fatto che Ciucci subisse il fascino femminile, ma di essere completamente estranei alla vicenda: "Non avremmo mai immaginato finisse coinvolto in una storia del genere". Il toscano ha continuato a dire di essere innocente e ha già iniziato una battaglia legale contro gli autori del programma Mediaset.