Sono moltissime le persone convinte che, al di fuori del nostro sistema solare, vi siano altre forme di vita intelligenti. Teoria coraggiosa, non supportata da prove, frutto di un rapido calcolo delle probabilità. Soltanto la Via Lattea conta circa 700 miliardi di stelle; se poi andiamo ad ipotizzare il numero di stelle presenti nell'universo, la cifra non è ancora stimata. Jason Wright, professore di astronomia alla Pennsylvania State University, sta suscitanto grandissimo clamore all'interno della comunità scientifica internazionale per le sue audaci teorie riguardo il fenomeno Ufo, alcune delle quali teorizzano la presenza di altre forme di vita intelligenti anche all'interno del nostro sistema solare.

Dove bisogna guardare per cercare altre forme di vita?

Secondo il professor Wright, l'errore commesso dalla NASA nella ricerca di altre forme di vita, risiede "nell'aver guardato troppo lontano", trascurando cosi il nostro sistema solare. Bisogna dunque ricercare "nei luoghi giusti e nel modo giusto". Il professore ha evidenziato che l'agenzia spaziale statunitense, fino ad ora, ha ricercato segnali al di fuori del nostro sistema solare, non curandosi del pianeti più vicini alla Terra.

Motivo per cui Jason Wright non esclude la possibilità che "altre forme di vita abbiamo vissuto all'interno del nostro sistema e che, in qualche modo, abbiano lasciato la prova del loro passaggio". Vista sotto un'altra luce, quella del docente della 'Penn State' è una critica aperta e diretta alla NASA ed al modo in cui la stessa ha finora cercato tracce di presenze extraterrestri. Metodi che, secondo il parere del docente di astronomia, "si concentrano troppo sulla ricerca di forme di vita microbiche, senza prendere in considerazione l'esistenza di forme più evolute".

Quelle di Jason Wright sono certamente teorie clamorose e di grande effetto mediatico, ma restano appunto 'teorie'. Di contro, c'è da dire che già negli anni '90 la comunità scientifica ha cercato di analizzare l'intero sistema solare tramite l'uso di sofisticate apparecchiature, ma tali ricerche non portarono a nessun reale risultato.

Quello della rierca di forme di vita extraterrestri rimane tutt'oggi uno dei più grandi misteri irrisolti e, nel contempo, delle grandi missioni della storia dell'umanità.

Il dibattito rimane aperto, tra chi ritiene possibile la loro esistenza e chi invece rimane scettico. Certamente è limitativo ed azzardato afferma con convinzione che nell'universo, composto da miliardi di corpi celesti, l'uomo possa essere l'unica forma di vita intelligente.

Se volete rimanere in costante aggiornamento riguardo le ultime teorie sul fenomeno Ufo seguitemi sulla pagina che troverete all'interno del mio profilo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto