Un altro grave incidente sulla linea B della metropolitana di Roma che, per un pelo, non si è trasformato in tragedia. Vittima una donna incastrata tra le porte dei vagoni ed è stata trascinata dalla stazione Termini fino a Cavour. La dinamica è abbastanza chiara: la signora non è riuscita a entrare rimanendo così bloccata a metà, con il braccio all'esterno mentre reggeva i sacchetti della spesa. Per fortuna i passeggeri hanno dato l'allarme e il treno si è bloccato. La donna, bielorussa, comunque, è grave: è stata portata in codice rosso all'ospedale San Giovanni.

Pubblicità
Pubblicità

La dinamica

La polizia sta passando al setaccio i video delle telecamere di sorveglianza per capire esattamente cosa sia successo. Nel frattempo è stato sentito il macchinista, che in un primo momento non si è accorto di quanto stava avvenendo, e tutti i testimoni presenti sul vagone. Secondo la prima ricostruzione, alcuni passeggeri hanno tentato di azionare il freno d'emergenza per bloccare il convoglio in direzione Laurentina. Il meccanismo, però, non avrebbe funzionato.

Soltanto alla fermata Cavour, grazie all'aiuto e alle urla di altri viaggiatori, la porta sarebbe stata aperta quel tanto che è bastato per liberare la malcapitata, visibilmente terrorizzata. Le forze dell'ordine, intervenute sul luogo, hanno fatto i rilievi del caso mentre il servizio dell'atac è stato interrotto tra San Paolo e Castro Pretorio ma il servizio è poi ripreso anche se con forti ritardi.

I precedenti

Non è la prima volta che si verifica un guasto del genere nella linea B della metro della Capitale.

Pubblicità

Un incidente simile era avvenuto poco meno di un anno fa alla fermata Piramide, quando l'anta di un vagone si era improvvisamente staccata colpendo due viaggiori senza gravi conseguenze. A Castro Pretorio, sempre nella linea B, un giovane era morto ad aprile cadendo sui binari. Ma, in quel caso, le ipotesi erano stato di suicidio o di un'accidentale caduta sui binari. Il Codacons ha inviato un esposto alla Procura di Roma per chiedere un controllo sulla sicurezza del trasporto sotterraneo: "Indagare a tutto tondo sui sistemi di sicurezza a tutela dei passeggeri installati sui vagoni della metro B, e verificare se vi siano state omissioni o carenze da parte dell’Atac e dei soggetti istituzionalmente obbligati a garantire la sicurezza dei trasporti pubblici romani", si legge nel comunicato dell'associazione dei consumatori.

Leggi tutto