Sono ore cruciali per l'individuazione dei 4 uomini che hanno stuprato una giovane turista polacca ed una transessuale peruviana nella notte tra venerdì e sabato. Dopo il racconto della coppia di Varese, scampata dalla violenza del branco alcuni giorni prima, arriva la testimonianza choc della trans, violentata a turno dai suoi aguzzini dopo che questi avevano già abusato della ragazza polacca, di fronte al suo fidanzato. Dalle ultime indiscrezioni, riportate da Il Resto del Carlino, sembrerebbe che la peruviana abbia riconosciuto le persone che l'hanno stuprata dalle immagini mostratele dalla squadra mobile e dalla polizia scientifica.

Se fosse confermato, saremmo molto vicini alla cattura della banda.

'Due di carnagione più chiara, altri più scura'

Due dei quattro uomini che hanno violentato la trans hanno la pelle più chiara, gli altri due più scura. Dalle parole della trans, che avrebbe - ripetiamo - riconosciuto i 4 responsabili del suo stupro e, quasi certamente, di quello della ragazza polacca, poiché avvenuto nella stessa zona e, per giunta, durante la medesima notte, parrebbe realmente vicina la soluzione al caso che sta tenendo in ansia tutta Italia.

Gli inquirenti, grazie alla testimonianza della transessuale, avrebbero già in mano le foto dei malviventi. Nessuno, ancora, si sbilancia sull'esito delle indagini, anche se con tutta probabilità la parola fine verrà scritta entro la fine di questa settimana. Intanto, nella mattinata di oggi, è avvenuto il primo incontro tra gli investigatori italiani e quelli polacchi, arrivati dal loro Paese dopo aver manifestato la loro volontà di partecipare alle indagini, per un caso che ha scosso anche l'opinione pubblica polacca, tanto da arrivare a sbandierare il ricorso alla pena di morte.

Due violentatori hanno usato il preservativo

Uno dei particolari più drammatici del racconto della transessuale peruviana riguarda la richiesta disperata fatta ai suoi aguzzini di utilizzare il profilattico. Due di loro hanno accettato, mentre gli altri due hanno ugualmente violentato la trans senza usare alcuna protezione.

Intanto, da quanto si apprende, i turisti polacchi saranno dimessi dall'ospedale nella giornata di lunedì.

Soltanto allora dovrebbero tornare in patria, dalle loro famiglie. Non è da escludere che i due vengano nuovamente ascoltati dalla polizia. Per l'occasione, dovrebbero essere presenti anche gli agenti polacchi.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!