Lo scenario politico mondiale continua ad essere molto teso. Infatti, poche ore fa, il presidente degli Stati Uniti d'America Donald Trump ha affermato su Twitter, riferendosi alla situazione nordcoreana, che "parlare non è la soluzione". In molti hanno voluto vedere in questo tweet il preludio alla Terza guerra Mondiale. I rapporti fra Stati Uniti d'America e Nord Corea appaiono così tesi da spingere il presidente russo Vladimir Putin a commentare quello che sta accadendo. Andiamo a vedere cosa ha detto il presidente e vediamo se rischiamo davvero il Terzo Conflitto Mondiale.

Interrompere i programmi missilistici

Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato, in un articolo rilasciato dal Cremlino, che esercitare forti pressioni sul Nord Corea per indurlo a rinunciare ai suoi programmi missilistici è del tutto inutile. I problemi che causa Pyongyang, secondo il presidente, possono essere risolti soltanto dialogando direttamente con il Nord Corea, senza che, però, venga posta nessuna precondizione. Secondo Putin gli insulti e le pressioni militari, condurranno sempre in un vicolo cieco, di nessuna utilità per la risoluzione dell'attuale situazione mondiale. Il presidente russo ha, inoltre, affermato che attualmente ci muoviamo sul ciglio di un conflitto mondiale su larga scala.

Ma il Sud Corea sembra non essere dello stesso parere di Putin, poiché, dopo il lancio di un missile che ha sorvolato il Giappone, ha affermato che elimineranno la dittatura dal Nord Corea.

Siamo sull'orlo della Terza Guerra Mondiale

Kim Jong-Un ha minacciato di affondare tutte le navi statunitensi prima che queste riescano a lanciare un solo missile diretto verso Pyongyang.

Di contro il presidente Donald Trump non sembra avere paura del Nord Corea, poiché sta continuando nella sua linea di condotta, che prevede sanzioni economiche e forti pressioni diplomatiche. E benché Kim Jong-Un abbia anche minacciato gli alleati degli Stati Uniti d'America, gli esperti sostengono che è improbabile che Pyongyang si faccia trascinare in un conflitto su scala mondiale, che risulterebbe suicida per il Nord Corea, giacché è consapevole di avere un armamento bellico di molto inferiore a quello degli americani e dei suoi alleati.

Non ci resta che aspettare nuove notizie dal mondo della politica, sperando che la situazione possa evolversi verso una soluzione pacifica. A voi i commenti.

Segui la nostra pagina Facebook!