Alcuni lotti di acqua minerale italiana sono stati richiamati dal Ministero della Salute per essere ritirati dal commercio. Le acque in questione sono prodotte dalla Fonte Cutolo Rionero è il motivo del ritiro è il forte sospetto che siano contaminate da un pericoloso batterio, lo pseudomonas aeruginosa. Le bottiglie incriminate, presenti sugli scaffali dei supermercati, sono quelle con marchio Cutolo Rionero, del tipo effervescente naturale, ed Eurospin Blues, anch'essa effervescente naturale, nei formati da 1 litro e 1 litro e mezzo.

Pubblicità
Pubblicità

Su "Il Fatto Alimentare" sono stati anche elencati i numeri dei lotti per permettere a chi è in possesso dei suddetti marchi di controllare e, in caso corrispondano, di riconsegnare i prodotti al punto vendita. È pericoloso per la salute consumare acqua contaminata da Pseudomonas e purtroppo le bottiglie sospette potrebbero essere già arrivate sulle nostre tavole, poichè il richiamo ha la data del 13 settembre, 7 giorni fa, ma è stato pubblicato dal Ministero solo ieri. Alcuni giorni fa invece erano stati segnalati anche in Belgio alcuni lotti di acque minerali di origine italiana contaminati da Pseudomonas.

Richiami ed allerta alimentare

Il servizio di allerta alimentare prevede meccanismi di diramazione di allarmi ed il ritiro immediato dagli scaffali della merce non idonea. Ma il sistema non funziona affatto bene e mostra dolenti criticità. In Italia vengono ritirati annualmente più di mille prodotti, che nel 10 o 20% dei casi sono potenzialmente nocivi per la salute. Anche le grandi aziende come Barilla, Mars, o le grandi catene di supermercati come Coop, Auchan, Eurospin, Carrefour e altre, sono incappate più volte nella rete dell'allerta, così come tante piccole e medie imprese.

Pubblicità

Dai pezzi di plastica nei salami o di vetro nelle bibite da aperitivo alle contaminazioni dei mangimi, sono varie le cause dei tantissimi richiami annuali.

Solo Il Fatto Alimentare ha segnalato ben 69 provvedimenti nel corso di quest'anno. Il sistema di allerta rapido europeo per alimenti e mangimi dovrebbe notificare in tempi strettissimi i rischi per la salute pubblica riguardo ad alimenti e materiali che entrano in contatto con gli alimenti ed adottare immediatamente le misure di salvaguardia. Un ritardo di 6 giorni potrebbe portare a conseguenze molto fastidiose.

Pseudomonas aeruginosa

È un batterio patogeno opportunista dell'uomo, chiamato anticamente Bacillus pyocyaneus dal colore bluastro del materiale purulento che si forma nelle ferite infettate. Si trova in tutti gli ambienti, soprattutto in quelli ospedalieri, ed è molto virulento soprattutto in soggetti immunocompromessi. Nei casi più gravi, se infetta il meato urinario, può dar luogo ad infezioni estese, che possono necrotizzare i tessuti e portare al decesso per setticemia.

Pubblicità

Il batterio utilizza materiale organico come fonte di cibo, cresce a temperature comprese tra i 4 e i 42 °C, e purtroppo resiste a molti disinfettanti e antibiotici; si trasmette soprattutto da portatori quali personale sanitario e pazienti, poichè trova un habitat perfetto negli ambienti ospedalieri, preferendo serbatoi come disinfettanti, apparecchi respiratori, lavandini, bagni, e altre superfici.

Leggi tutto