Un altro brutto colpo per gli Apple fan, prima l'annuncio dei ritardi di produzione di iPhone X a causa di Romeo e Giulietta, i due sensori responsabili del riconoscimento facciale. Ora slitta anche l'apertura dello store di Piazza Liberty in centro a Milano. L'apertura dello store era prevista inizialmente tra Natale e fine anno, successivamente la data era stata spostata febbraio 2018, dagli ultimi aggiornamenti sembrerebbe che l'apertura sia stata rimandata per l'estate 2018 nonostante i ritmi incalzanti.

La colpa è dell'amianto che è stato trovato nelle tubature e nelle pareti dell'ex cinema Apollo, dove sorgerà parte della struttura, questo ha comportato un'operazione di bonifica che si è già conclusa, ma ha rallentato notevolmente i lavori.

Cosa dobbiamo aspettarci

Questo nuovo store milanese non ha nulla a che vedere con i due già esistenti, infatti attualmente gli apple store si trovano all'interno di due centri commerciali: Fiordaliso e Carosello che si trovano rispettivamente a Rozzano e Carugate.

Il nuovo progetto è realizzato dall'architetto e designer britannico Norman Foster e il suo studio Foster and Partners, a cui è stata affidata anche la progettazione dell'Apple Park, il nuovo quartier generale dell'azienda di Cupertino. Lo Store sarà molto più simile a quello presente a New York sulla Fifth Avenue. Al piano superiore saranno presenti due parallelepipedi in vetro, simboli dell'Apple Store che di giorno si presenteranno come due cascate d'acqua e la sera si trasformeranno in schermo cinematografico largo 12 metri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Apple

L'ingresso sorgerà sotto il livello del terreno e sarà raggiungibile per mezzo di una scalinata, larga quasi quanto la piazza, che scenderà verso le due cascate che nascono dalla fontana esterna. Lo store si troverà sotto l'anfiteatro multimediale esterno che diventerà un luogo di ritrovo e sarà anche il posto dove si potrà partecipare ai diversi eventi culturali organizzati durante l'anno. Questa scelta del negozio sotterraneo invisibile è dettato dalla volontà di rendere il negozio integrato perfettamente con la piazza.

Il sogno di Steve Jobs diventa realtà

Steve Jobs aveva sempre sognato uno speciale Apple Store in Italia e, stando ai progetti, questo sembrerebbe proprio essere il negozio che tanto sperava di realizzare: sarà tra i più belli del mondo. Se siete curiosi di farvi un'idea potete passare dalla piazza e guardare il progetto affisso sulle pareti del cantiere, ma il cantiere per il momento è completamente chiuso ed è praticamente impossibile sbirciare all'interno.Lo store vuole essere più che un negozio: infatti, come da accordi con Palazzo Marino, all'interno di questo Store verranno ospitati almeno otto eventi culturali gratuiti ogni anno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto