Continua ad infittirsi il giallo sulla scomparsa di Rosa Di Domenico, la quindicenne di Sant'Antimo sparita nel nulla lo scorso maggio e riapparsa a distanza di mesi in un video inviato ai genitori. La mamma e il papà hanno finalmente potuto appurare che la loro piccola è ancora in vita, ma per loro purtroppo, non finiscono ansie e preoccupazioni. La ragazzina ha comunicato ai genitori di stare bene, ma nella ripresa pare che le sue parole non corrispondano totalmente alla realtà. L'adolescente è apparsa molto sciupata e ha parlato in camera in un modo non naturale con un tono quasi meccanico, come se stesse leggendo delle frasi impartite da qualcun'altro.

Nessuna parola è stata proferita in merito alla sua collocazione geografica e alla sua compagnia. La ragazzina non ha pronunciato il nome di Alì Qasib, il 28enne pakistano - che secondo gli inquirenti e i genitori - l'avrebbe prima circuita e poi costretta ad allontanarsi da casa. Alle spalle della giovane uno sfondo neutro che non lascia capire dove si trovasse.

Cosa si nasconde dietro il volto e la frase pronunciata dalla ragazzina?

Ad insospettire i genitori e gli investigatori anche il trucco estremamente marcato e la mancanza del velo, un look totalmente differente da quello che la giovane aveva preferito - per volere di qualcun'altro - nel suo percorso di islamizzazione prima di sparire.

Una scelta estetica che secondo i parenti sembrerebbe forzata da altri per sviare le indagini.

Sul caso, affrontato durante la trasmissione televisiva d'inchiesta di Rai Tre "Chi l'ha Visto?", che ha mandato in onda la ripresa, è intervenuto anche un medico. Lo specialista ha telefonato in studio per dare un parere tecnico sul viso della 15enne.

Secondo il dottore, le sopracciglia, estremamente disegnate, potrebbero nascondere degli ematomi, allo stesso modo anche la bocca, apparsa colorata di un rosso fuoco ma in modo sbavato, nasconderebbe labbra gonfie soprattutto inferiormente. Segni, per il medico, inequivocabili di percosse e di violenze. Gli occhi infine, anch'essi gonfi con sguardo "allucinato" - per il sanitario - lascerebbero presumere che la ragazzina sia stata drogata.

Il video analizzato in ogni suo aspetto, non ha convinto i parenti nemmeno per il messaggio. La giovane durante la breve ripresa ha detto: “Ciao sono Rosa, oggi 4 novembre vi mando questo video per farvi sapere che sto bene ... Ho trucco, piastre per capelli e due conigli a farmi compagnia”. Delle affermazioni che per la mamma della giovane scomparsa, Rosa Marino, 43 anni, sono davvero strane considerando i gusti della figlia che non ama assolutamente i conigli. Anche questo elemento incrementa la pista del rapimento.