La stagione dei saldi è iniziata da circa due settimane in tutto il mondo, e complice la crisi economica che non demorde, le guerre all’ultimo sconto sono oramai divenute storia quotidiana.

Sconti pazzi

Oggi, 25 gennaio 2018 [VIDEO], si è battuta una ferocissima guerra a colpi di cucchiaino. La Nutella, il famoso brand made in italy della crema di cioccolato spalmabile, che fa girare la testa a tutto il mondo, è stata messa in vendita dalla nota catena di supermercati francese: Intermarchè della Loira, vasetti da 950 grammi a 1 euro e 41 centesimi, con uno sconto del 70%.

I dipendenti dei vari supermercati hanno descritto l’evento come catastrofico, nel negozio L’horme, la merce in offerta è stata spazzata via nel giro di un quarto d’ora, e nella foga generale, tra spintonate e corri corri generale per accaparrarsi il barattolo tanto bramato, qualche cliente se ne è uscito con un occhio nero.

Numeri da record

Nel punto vendita di Saint-Chamond, i dipendenti registrano il record di essere riusciti a vendere il quantitativo che normalmente viene venduto in tre mesi. E dunque solo #nutella, oggi, sui nastri trasportatori delle casse dei supermercati francesi.

A Rive-de-Gier, molti clienti che si trovavano fuori l’edificio hanno ripreso scene da panico, anche qui tra risse e accapiglianti vari, una signora anziana si è stata colpita alla testa con un’intera confezione di vasetti, un signore, ne è uscito con una mano sanguinante. Insomma paura e delirio per i dipendenti di Intermarchè.

Jean-Marie Daragon dell’Intermarché di Montbrison, racconta che già nella notte moltissime persone si sono radunate davanti la porta del punto vendita in questione, costringendo il direttore a contingentare a tre il numero di barattoli a persona.

Del tutto inutile, la restrizione imposta, le persone continuavano a spintonare e riempire i carrelli a più non posso.

Del tutto sconvolti i dipendenti, dichiarano che l’operazione proseguirà nelle giornate di sabato e domenica [VIDEO].

La nascita

Pietro Ferrero, pasticcere piemontese, ha l'idea di creare una pasta dolce contenete nocciole, zucchero e il cacao. Legata al cioccolato Gianduia il noto pasticcere decide di chiamarla "Giandujot", dal nome di una celebre maschera del carnevale torinese. Nel maggio del 1946 viene fondata ufficialmente la ditta Ferrero. Il dolce panetto di gianduia assume ben preso l'aspetto di una crema spalmabile denominata: SuperCrema. Così nasce l'antenata della Nutella. Dopo varie prove e tentativi, Michele Ferrero, fa uscire, il 20 Aprile 1964, dalla nota fabbrica di Alba il primo vasetto di Nutella. Dapprima in Germania, poi #Francia così per tutto il globo, il vasetto di cioccolato conquista, un cucchiaino dopo l'altro, il palato di milioni di golosi. #sconti