La Puglia è nella morsa dell'influenza [VIDEO]. Di recente, nel reparto di Rianimazione del nosocomio di Bari, è deceduto un anziano. Questo era stato ricoverato in gravi condizioni. Lo stato di salute del 70enne era precipitato, fino al decesso. Sono 4 adesso le vittime dell'#Influenza, in Puglia. A comunicarlo è stata Cinzia Germinario, coordinatrice dell’Osservatorio epidemiologico regionale. I 4 morti e le persone ricoverate sono perlopiù anziani. La Germinario ha aggiunto che i decessi sono stati dovuti alla mancata immunizzazione ed altre malattie gravi. Prima del 70enne, l'influenza aveva stroncato un 58enne iperteso, un 73enne e un 86enne.

Anche quest'ultimi erano affetti da varie malattie.

Puglia: mancano posti letto negli ospedali

Giancarlo Ruscitti, direttore del dipartimento delle Politiche della Salute della Regione Puglia, ha asserito che il picco influenzale è atteso nelle prossime settimane. Non è escluso, dunque, che tanti altri pugliesi finiscano in #Ospedale.

Le autorità sanitarie pugliesi sperano che il numero di influenzati, nella regione, non aumenti troppo per la mancanza di posti letto. Ruscitti ha detto che nei nosocomi pugliesi di secondo livello, come il Policlinico di Bari, gli Ospedali Riuniti di Foggia, e gli ospedali di Brindisi, Lecce e Taranto c'è forte carenza di posti letto.

Quando fa freddo e le temperature si abbassano, anche la Puglia deve fare i conti con l'influenza. In tale regione, dal 2010 ad oggi, sono state uccise dall'influenza un'ottantina di persone.

La campagna di vaccinazione

La Regione Puglia, lo scorso novembre, ha lanciato la campagna di vaccinazione per difendere il 75% dei cittadini più a rischio e scongiurare altre morti. L'anno scorso si erano sottoposti alla vaccinazione solo 497mila over 65. Numero esiguo per evitare lo scoppio di un'epidemia.

L'Asl di Brindisi pensa che i pazienti con influenza possano essere accolti dai nosocomi della comunità della provincia di Brindisi. Questo per affrontare le forti criticità presenti negli ospedali brindisini e salentini.

Il Quotidiano di Puglia ha comunicato che l’ospedale di Fasano sarebbe attualmente la struttura più idonea ad ospitare i pugliesi colpiti dall'influenza. Tale nosocomio è stato inaugurato nei mesi scorsi ma non è mai entrato in servizio. E' curioso poi il fatto che l’ospedale di Mesagne non possa accogliere nessun paziente per ragioni burocratiche.