Dopo un periodo con movimenti tellurici impercettibili, in questi giorni l'attività sismica nel nostro Paese è tornata a farsi considerevole. Così sono tornati a galla vecchi timori e paure mai sopite, specie nella popolazione del Centro Italia, già messe a dura prova dagli eventi tristi del recente passato.

Scossa di terremoto in Emilia Romagna: zona colpita e magnitudo

Partiamo dalla scossa avvertita in Romagna durante le scorse notti, più nello specifico a Forlì e nei centri abitati dei dintorni, con numerose persone che si sono riversate per le strade impaurite dall'evento.

La scossa a cui ci riferiamo ha avuto una magnitudo pari a 3.9, in base a quanto rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L'epicentro del movimento tellurico è stato localizzato nei pressi di Spinello, un paese situato all'interno del comune di Santa Sofia che rientra nella provincia di Forlì e Cesena.

La profondità della scossa è stata calcolata pari a 8 chilometri, sempre stando alle informazioni fornite dall'Ingv. La reazione della popolazione a questo sisma ha scatenato un susseguirsi di messaggi, di segnalazioni e richieste d'aiuto, in quanto molti cittadini hanno temuto il peggio, per via del boato sentito da tanti. In ogni caso, nonostante la forte paura e tensione provocata fra la gente, il Terremoto non sembra aver causato danni a cose o persone, e ciò rappresenta una notizia senza dubbio positiva.

Nuova scossa di terremoto anche nelle Marche: i dettagli

Ma non è tutto, infatti il Centro Italia ha avvertito un'ulteriore scossa in queste ore, localizzata questa volta nelle Marche e più nello specifico a Muccia, una località situata in provincia di Macerata. Secondo i dati forniti dal sempre puntuale Ingv la profondità dell'avvenimento sismico è stata di 9 chilometri, mentre la magnitudo rilevata è stata pari a 2.9, provocando così un deciso assestamento avvertito da molti cittadini del posto.

Altre scosse di minore entità sono state rilevate anche in Lazio e in Abruzzo.

E' evidente che questa serie di nuove scosse, seppur non dall'entità molto violenta ha messo in allarme tutta la popolazione del Centro Italia, già provatissima per via dei terremoti devastanti che in passato hanno distrutto intere comunità, creando danni pazzeschi e, soprattutto, molte vittime.

Speriamo dunque che si tratti solo di episodi isolati e che questo sciame non prosegua la sua attività.

Segui la pagina Terremoto
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!