La stagione 2017/2018 si sta avviando alla conclusione e per tutte le squadre è tempo di fare dei bilanci sugli obiettivi prefissati e quelli realmente raggiunti. Per la Juventus di Massimiliano Allegri [VIDEO] è arrivata la quarta Coppia Italia di fila: i bianconeri hanno nettamente battuto il Milan di Gennaro Gattuso con un sonoro 4-0 che ha palesato il divario tra le squadre. Per quanto riguarda il campionato, dopo due giornate di appannamento, i ragazzi di Allegri hanno ritrovato la grinta giusta per portare a casa il settimo titolo consecutivo. L’unica pagina triste della stagione bianconera rimane l’eliminazione dalla Champions League subita per mano del Real Madrid, dopo il discusso finale di partita al Bernabeu.

In quell’occasione la Juventus, specialmente tramite il suo capitano Buffon, ha contestato duramente l’operato dell’arbitro Oliver, reo di aver assegnato un rigore all’ultimo istante per un fallo di Medhi Benatia.

Dossier anti Juve: la Fifa decisa ad aprire un’inchiesta

Non è bastata l’introduzione del VAR (Video Assistant Referee) a fermare le polemiche riguardo alle decisioni arbitrali nel nostro campionato, anzi probabilmente gli errori degli arbitri hanno avuto maggiore risalto sulle moviole televisive. Uno dei casi più discussi è stata sicuramente la direzione arbitrale di Orsato nel big match tra Inter e Juventus, che molto ha influito sulla classifica della Serie A Tim. In quell’occasione l’arbitro ha espulso il giocatore dell’Inter, Vecino, con l’ausilio del VAR, dopo averlo precedentemente ammonito.

Nella stessa partita, per un episodio simile, forse anche più grave, il VAR ha deciso di non intervenire scatenando le furiose polemiche nerazzurre e di riflesso del popolo napoletano [VIDEO].

In merito alle polemiche avvenute in questa stagione per le contestate decisioni arbitrali, il Movimento Neoborbonico il 2 maggio ha presentato un dossier dettagliato alla Fifa contro la Juventus, nel quale erano analizzate dettagliatamente 20 partite di serie A (in particolare episodi relativi alle partite contro Lazio, Fiorentina, Benevento, Inter e - con una successiva integrazione - Bologna). Da Zurigo la risposta non si è fatta attendere e la Fifa, tramite Michael Bossler (Direttore della Sezione Arbitraggio), ha comunicato che il dossier inviato dal Movimento sarà oggetto di inchiesta assieme agli organismi di riferimento. Continuando, Bossler, afferma che qualora una delle ipotesi dovesse essere verificata saranno presi i dovuti provvedimenti per sanare la situazione.