American Airlines sta facendo ammenda dopo che una madre ha denunciato che le è stato impedito di portare il tiralatte a bordo di un volo oltre ad essere stata rimproverata e offesa da un dipendente al gate.

L'offesa alla donna

Kelsey Myers stava volando da Los Angeles verso casa sua a Chicago con un trolley, una borsa personale e un'altra borsa separata con il tiralatte e il latte materno. Sebbene questo rientri nella politica di carry-on della compagnia di volo American Airlines, ovvero consentire ai passeggeri di portare una borsa aggiuntiva per i dispositivi medici incluso il tiralatte, un assistente di sesso maschile si è rivolta alla signora dicendo che aveva troppi articoli con sé e dunque che doveva controllare le sue borse.

Una procedura standard che gli impiegati delle compagnie aeree attuano per verificare se nelle valigie si stia trasportando effettivamente quanto dichiarato, in questo caso [VIDEO]il controllo è avvenuto per accertare la presenza di dispositivi medici. La vicenda, raccontata dal quotidiano Miami Herald, è iniziata quando gli addetti del controllo bagagli volevano farle mettere nella stiva il terzo bagaglio, in quanto secondo il personale di terra di American Airlines la donna stava viaggiando con troppe borse. La Myers però necessitava di quegli oggetti, avendo con sé un neonato trasportava infatti un contenitore per il latte materno e il tiralatte. Nonostante le rimostranze della donna che ha riferito all'addetto che era tutto in diritto di trasportare il terzo bagaglio a mano, il dipendente non ha voluto sentire ragioni e ha chiamato il suo superiore che però invece di risolvere la discussione l'ha solo peggiorata.

Così il supervisore, avvertendo la signora Myers di voler ricontrollare il bagaglio, ha esclamato: "Mi scusi ma lei quante tette ha?".

Lo sdegno della giovane madre

La donna dopo aver subito l'offesa è rimasta senza parole [VIDEO] ma una volta arrivata a destinazione ha voluto pubblicare sui social network la sua disavventura e come si è sentita dopo essere stata umiliata: "Ha iniziato a urlarmi contro per controllare la borsa. Con tono condiscendente, ha urlato di fronte a circa 50 persone in attesa di salire a bordo del volo "Quante tette hai?" Non mi sono mai sentita così molestata, mancata di rispetto e umiliata nella mia vita". L'American Airlines venuta a conoscenza dell'accaduto ha subito rivolto le sue scuse alla donna, ma la notizia è comunque trapelata e pubblicata sui media nazionali e internazionali.