Papa Paolo VI e l'arcivescovo salvadoregno Oscar Romero saranno proclamati Santi domenica 14 ottobre, durante il Sinodo per i giovani che si terrà nella Città del vaticano.

A comunicarlo è stato questa mattina Papa Francesco durante il Concistoroper alcune cause di canonizzazione, svoltosi oggi in Vaticano. Nella stessa occasione, verranno proclamati santi anche i sacerdoti don Francesco Spinelli e don Vincenzo Romano (italiani), le suore Maria Caterina Kasper (tedesca), e Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù (spagnola).

Una decisione non scontata

La decisione di canonizzarli unitamente non era scontata. Tuttavia è arrivata, segno della ferrea volontà di Papa Bergoglio di captare all'attenzione di tutti i due interpreti fedeli e del Concilio Vaticano II.

Due pastori, tra l'altro, che a causa della fedeltà al Concilio hanno subìto giudizi e maldicenze.

Diverse volte l'attuale Pontefice ha parlato di Papa Paolo VI, definendolo un grande Papa, nonché coraggioso cristiano e instancabile apostolo a cui la Chiesa deve dire grazie, portandola incontro alla modernità, oggi più che mai necessaria. Così come non sono mancate parole d'affetto [VIDEO] nei confronti dell'arcivescovo centroamericano. Raccontando del martirio, spiegò che questo non iniziò con la sua morte, ma prima, con le sofferenze e persecuzioni. E pure da morto venne diffamato, calunniato e infangato.

Chi era Papa Paolo VI

Papa Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Enrico Antonio Maria Montini, nacque a Concesio, nella provincia di Brescia il 26 settembre 1897. Fu il 262° Papa e Vescovo di Roma.

Entrato nel Seminario di Brescia, fu ordinato sacerdote nella cattedrale il 29 maggio 1920. Diventato arcivescovo metropolita di Milano, si impegnò ad ascoltare la società, indicando Dio. Fu creato cardinale da San Giovanni XXIII. Eletto Papa col nome di Paolo VI, affermò da subito di voler portare avanti il Concilio Ecumenico Vaticano II. In particolare pubblicò il nuovo Messale Romano [VIDEO]. L'ultimo periodo della sua fase terrena fu segnato indelebilmente dall'omicidio del suo amico, Aldo Moro. Morì a Castel Gandolfo il 6 agosto 1978.

Le spoglie mortali sono venerate nelle Grotte Vaticane sotto la Basilica di San Pietro, nella Città del Vaticano. E' stato proclamato venerabile il 20 dicembre 2012 da Papa Benedetto XVI e beatificato da Papa Francesco il 19 ottobre 2014.

Chi era monsignor Oscar Romero

Óscar Romero nacque il 15 marzo 1917 a Ciudad Barrios, nello Stato di El Salvador, nel centro America. Approfondì gli studi a Roma e venne ordinato, in loco, sacerdote. Durante una celebrazione eucaristica, tenuta nella cappella dell’ospedale, un killer gli sparò un colpo di pistola, uccidendolo. Era il 24 marzo 1980.

Fu beatificato come martire da Papa Francesco il 23 maggio 2015.