I carabinieri di Brescia hanno arrestato [VIDEO] tre pregiudicati di 17 anni per violenza sessuale di gruppo. I tre giovani, tutti italiani ma due di origine straniera, sono stati accusati di avere tentato di stuprare una turista danese loro coetanea il 12 luglio scorso, all'uscita da una discoteca situata nella provincia lombarda. L'ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dai militari dell'Arma per ordine del giudice per le indagini preliminari del Tribunale dei Minori di Brescia.

La tentata violenza sessuale avvenuta di notte

Il tentato stupro di Gruppo è avvenuto il 12 luglio scorso, intorno alle 4 del mattino, all'uscita di una rinomata discoteca situata a Manerba del Garda, un piccolo comune italiano della città metropolitana di Brescia.

La diciassettenne si trovava sul lago di Garda per trascorrere le vacanze assieme alla sua famiglia e una sera, per divertirsi e per distrarsi, si era recata assieme al fratello più grande di 22 anni in una famosa discoteca nei pressi del lago, nella provincia lombarda. Dopo le tre e mezza del mattino i due avevano deciso probabilmente di rientrare in albergo, ma all'uscita della discoteca stessa i due fratelli sono stati avvicinati da tre giovani di 17 anni. Da subito il gruppetto di malviventi, già con dei precedenti penali per altri reati, avevano avvicinato la coppia di ragazzi, aggredendoli. In particolare, la giovane turista era stata accerchiata e bloccata dai tre asgressori che l'avevano molestata pesantemente e palpeggiata nelle parti intime. Uno dei tre aveva anche tentato di spogliarla per poi abusare di lei, ma fortunatamente la ragazzina era riuscita a divincolarsi e ad fuggire via.

I due fratelli insieme poi si erano rivolti ai carabinieri, raccontando l'episodio di violenza subito.

Le indagini e l'arresto dei tre aggressori

I carabinieri di Brescia hanno iniziato le indagini sulla vicenda, grazie al racconto dettagliato delle due vittime. I militari dell'Arma hanno istantaneamente convogliato le loro ricerche su un gruppo di coetanei della coppia di fratelli. Le forze dell'ordine hanno così acquisito e visionate le immagini delle telecamere posizionate all'esterno della sala da ballo: gli investigatori sono riusciti ad estrapolare le sequenze video, che ritraevano i presunti stupratori intenti a molestare i due giovani turisti. Grazie ad un sapiente lavoro di ricostruzione investigativa, gli inquirenti sono riusciti a risalire ai tre aguzzini e ad identificarli. I tre minorenni sono stati arrestati [VIDEO] per violenza sessuale di gruppo: uno di loro è stato tradotto presso il carcere Beccaria di Milano, il secondo è stato portato in una casa di accoglienza per minori e per il terzo è stato disposto il regime di arresti domiciliari.