Un bambino di sei mesi, Levi Cole Ellerbe, rapito dalla abitazione in cui si trovava da una vicina di casa, è stato vittima della follia della donna. La madre del piccolo, Hanna Barker, è stata prima aggredita da due persone che si sono introdotte in casa sua dalla porta posteriore dopo aver forzato la serratura. E' stata subito investita da una sostanza chimica che le avrebbero spruzzato negli occhi. Il fatto è accaduto il 17 di luglio, alle 21 circa, in quelle che dovrebbero essere le tranquille mura domestiche, a Natchitoches in Louisiana (Usa). La signora Barker, atterrita per l'attacco di violenza, è uscita di casa appena è riuscita a divincolarsi dalle mani degli assalitori, urlando la sua richiesta di aiuto e chiamando immediatamente il 911, attivo per le emergenze.

Intanto la vicina ha rapito il bambino dalla culla

Approfittando dell'assenza della madre, una vicina di casa ha afferrato il bambino e lo ha portato con sé fuori dall'abitazione. Ancora inspiegabile il suo gesto, e l'eventuale collegamento dell'accaduto con l'aggressione dei due individui alla madre del piccolo. Tornando in casa, la donna si è accorta che la culla era vuota e che il suo figlioletto non c'era più. Senza esitazione, Hanna Barker, disperata, ha denunciato il fatto alla polizia, che ha dato il via alle ricerche. E' passata soltanto un'ora dalla scomparsa del bambino [VIDEO], quando alla polizia è giunta la notizia di un incendio divampato vicino alla ferrovia, poco distante dalla casa della madre.

Il bambino era avvolto dalle fiamme e per lui non c'è stato scampo

Gli agenti della polizia che si sono recati sul posto si sono trovati davanti ad uno spettacolo raccapricciante.

Il piccolo Levi stava bruciando tra le fiamme; tutto si è fatto per spegnere l'incendio il più velocemente possibile. Arrivato all'ospedale di Natchitoches e successivamente trasportato in aereo all'University Healt, il giorno dopo il piccolo è deceduto a causa delle gravissime ustioni su tutto il suo corpo. L'artefice del delitto si chiama Felicia Marie-Nicole Smith, abita vicino alla famiglia del bambino, ed ha 25 anni. In questo momento è rinchiusa al Natchitoches Parish Detention Center, con l'accusa di omicidio di primo grado. Tante persone sono intervenute al funerale del piccolo Levi. Per lui è stato scritto un necrologio che lo descrive come una benedizione per la sua famiglia e per tutti coloro che lo hanno conosciuto. I suoi cari lo ricorderanno [VIDEO] come la loro "piccola scimmietta".