Durante la scorsa notte nelle acque prospicienti l'isola di Capri, si è verificato un violento incidente tra due imbarcazioni. Due passeggeri, che al momento dell'impatto si trovavano a bordo di un gommone lungo circa cinque metri, un tender di servizio ad un catamarano, sono rimaste gravemente ferite. Le cause del sinistro sono ancora in corso di accertamento. Sulla dinamica dello scontro stanno indagando gli uomini della Capitaneria di Porto e della Guardia Costiera dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Capri.

I fatti

Dalle prime indiscrezioni del caso, sembrerebbe che il gommone sia stato travolto da un'altra imbarcazione oppure che abbia urtato contro uno scoglio non ben visibile.

I due occupanti del gommone, prontamente soccorsi da un'imbarcazione in navigazione tra Marina di Caterola e lo scoglio della Ricotta, non sono riusciti a spiegare a che cosa sia stato dovuto l'impatto. L'incidente si è verificato poco dopo la mezzanotte. Lo skipper alla guida del tender, un 44-enne originario di Avellino, è stato subito trasferito in elicottero a Napoli, sulla terraferma. Attualmente si trova ricoverato in condizioni gravissime presso l'azienda ospedaliera dei colli Monaldi del capoluogo campano. L'uomo ha riportato innumerevoli traumi, contusioni e fratture, nonché conseguenze cardiache dovuti all'urto. L'altro passeggero del gommone, invece, versa in condizioni meno gravi: si tratta di un cittadino di nazionalità americana, ora in stato di osservazione presso l'ospedale 'Capilupi' di Capri, che ha riportato una ferita lacero-contusa al cranio e una frattura ad un arto superiore.

Sulla vicenda stanno indagando gli ufficiali della Marina Militare che già in mattinata hanno compiuto i primi rilievi del caso per cercare di ricostruire la corretta dinamica dell'accaduto e accertare, in questo modo, eventuali responsabilità.

Traffico eccessivo in mare

Entrambi i passeggeri sono stati ascoltati dagli uomini della capitaneria di porto, ma al momento non hanno fornito elementi utili a capire le modalità del sinistro. Rimane, quindi, ancora da stabilire se il gommone tender sia stato speronato da un mezzo più potente o se abbia urtato fortuitamente un ostacolo. Intanto, a Capri, già da alcune settimane, è stato lanciato l'allarme per l'eccessivo traffico di imbarcazioni nei pressi della costa dell isola. Una navigazione "sregolata" che, oltre a deturpare la straordinaria bellezza delle spiagge, rischia anche di creare incidenti e mettere a rischio la sicurezza di bagnanti e subacquei.