Giulia Grillo ha frenato sul nascere suggestioni ed allarmismi precisando che in Italia non risultano focolai di listeria. “Il ritiro dei prodotti è stato effettuato a scopo precauzionale” - ha precisato il ministro della Salute. Il riferimento è alla decisione di Lidl e Findus di ritirare alcuni lotti di prodotti surgelati. La misura è stata adottata [VIDEO] dopo la segnalazione del fornitore Greenyard della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini. In particolare la Lidl ha richiamato alcuni surgelati del marchio Freshona. Nello specifico sono stati ritirati i lotti Art.12105 "Freshona" Mix di verdure surgelate, 1000g - Assortimento Gemüsemix - Mix di verdure Codice a barre 20039035 e Art.

79520 "Freshona" Mais surgelato, 450g Codice a barre 2041796. In Italia la decisione sarebbe stata presa soltanto per alcuni punti vendita della Sicilia. Nel ribadire che in Italia la situazione è sotto controllo, il ministro della Salute ha assicurato che sono stati attivati i controlli necessari.

I lotti Freshona ritirati dalla Lidl

Oltre la Lidl anche la Findus ha provveduto a ritirare 14 lotti di minestrone surgelato. L’azienda ha precisato che si tratta di un richiamo volontario effettuato a tutela del consumatore. Il prodotto finito sotto la lente [VIDEO]di ingrandimento era stato utilizzato per il confezionamento del minestrone tradizionale. Tra l’altro è stato evidenziato che i rischi derivanti dal batterio Listeria monocytogene vengono eliminati del tutto con la cottura.

Nel dettaglio la Findus ha provveduto a ritirare il Minestrone Leggermente Bontà di semi da seicento grammi (L7306); il Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600 grammi (L7257, L7292, L7318, L8011); Minestrone Tradizione 400 grammi (L7327, L7326, L7304 e L7303) e il Minestrone Tradizione 1 chilo (lotto L7311, L7251, L7308, L7310, L7334).

I 14 lotti ritirati dalla Findus in tutta Europa

La società che produce cibo surgelato ha precisato che sul retro o al lato della confezione sono riportati tutti i dati inerenti al lotto ed alla scadenza. Inoltre la Findus ha istituito un numero verde ed un indirizzo email apposito (consultabile sul sito) per eventuali segnalazioni da parte di chi si venisse a trovare in possesso di questi prodotti. Dal 2015 l’allarme Listeria si è rapidamente diffuso in tutta Europa ed ha interessato, in particolar modo, Germania, Regno Unito e Austria. In questo lasso di tempo sono stati registrati 47 casi e 9 nove decessi nel vecchio continente. L’epidemia è costantemente monitorata dalle autorità ed in passato sono stati già ritirati altri marchi di surgelati.