Findus, marchio leader del mercato dei surgelati, nei giorni scorsi ha avviato, in tutta Italia, una campagna di richiamo. L'azienda sta ritirando dagli scaffali di negozi e supermercati 4 tipologie del suo minestrone surgelato. Il sospetto è che alcuni lotti possano contenere verdure contaminate dal pericoloso batterio [VIDEO] Listeria monocytogenes. Secondo quanto comunicato in una nota, saranno ritirati 8 lotti di Minestrone Tradizione (confezione da 1 kg e confezione da 400 gr), 4 lotti di Minestrone Leggeramente Sapori Orientali (confezione da 600 gr.) e un lotto di Minestrone Leggeramente Bontà di semi (confezione da 600 gr.).

Il focolaio di listeriosi

La decisione di ritirare dei lotti di minestrone surgelato è volontaria ed è stata presa dopo che il fornitore Greenyard ha segnalato una possibile contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini (utilizzati da Findus in minima parte).

La Greenyard, che ha sede in Belgio (ed è uno dei principali fornitori mondiali di frutta e verdura) ha invitato le diverse aziende con cui lavora a ritirare i loro prodotti [VIDEO] per via di un focolaio di listeriosi, esploso nel 2015. Come ha riferito l'Efsa (Agenzia per la sicurezza alimentare europea), dallo scorso 8 giugno ad oggi, sono stati segnalati ben 47 casi di listeriosi in 5 diversi paesi europei (Regno Unito, Svezia, Austria, Danimarca e Finlandia). Nove di questi casi hanno avuto conseguenze mortali. Inizialmente, si era pensato che all'origine del focolaio ci fosse una partita di mais surgelato, ma ulteriori indagini - disposte dalle autorità sanitarie - hanno individuato la causa nei fagiolini preparati nello stabilimento Greenyard. Dunque, tutte le confezioni di verdura e frutta surgelata prodotte nell'impianto a partire dal 2016 sono state richiamate e ritirate dal mercato.

I lotti richiamati dalla Findus

I prodotti che la Findus ha deciso di ritirare dal mercato, in via del tutto precauzionale, sono i seguenti:

  • Minestrone Tradizione in confezione da 1 Kg (con numero di lotto: L7311, L7251, L7308, L7310, L7334);
  • Minestrone Tradizione in confezione da 400 grammi (con numero di lotto: L7327, L7326, L7304 e L7303);
  • Minestrone Leggeramente Sapori Orientali in confezione da 600 grammi (con numero di lotto L7257, L7292, L7318, L8011);
  • Minestrone Leggeramente Bontà di semi in confezione da 600 grammi (con numero di lotto L7306).

Findus ha precisato che le informazioni relative al lotto di produzione possono essere reperite sul lato o sul retro della confezione, in un riquadro bianco, accanto alla data di scadenza. L'azienda ha sottolineato che la Listeria monocytogenes (che ha un periodo di incubazione che può arrivare a 70 giorni) può causare infezioni solo se le verdure vengono scongelate senza cottura e poi consumate. Ovviamente, i minestroni Findus, prima di essere mangiati devono essere cotti adeguatamente.

Proprio il processo di cottura annulla tutti i potenziali rischi per la Salute. Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile contattare l'azienda via mail (urgente@ findus.it) o telefonicamente (numero verde 800 906030).