Due intense scosse di Terremoto sono state registrate queste notte dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Epicentro degli eventi il Mare della Libia, entrambe con magnitudo 4.3 sulla scala Richter. Il primo, avvenuto alle 01:28 con profondità ipocentrale di 69 km ha avuto una replica alle 06:07, con ipocentro fissato a 10 km. Vista la lontananza dalle coste libiche e italiane, così come la scarsa magnitudo, nessuno avrebbe avvertito i movimenti tellurici e di conseguenza nessun danno a persone o cose.

I dati del Centro Sismico Euro Mediterraneo (Csem)

E' mistero su quanto compare sul sito del Centro Sismico Euro Mediterraneo.

Nella lunga lista di eventi sismici è stata riportata solo la scossa delle 04:07 UTC, le 06:07 italiane. L'evento, dai dati Csem, avrebbe avuto ugualmente magnitudo 4.3 Richter ed è stata localizzata a 174 km da Dingli a Malta e 180 km da Tripoli, in Libia.

Lievi scosse nel mare italiano

Dalla mezzanotte sono cinque le scosse superiori al 2.0 Richter che hanno interessato la penisola [VIDEO] e il mare adiacente. Alle 05:27 un evento di magnitudo 2.0 Richter e profondo 10 km, ha avuto epicentro nel Mar Ionio Meriodionale. Alle 07:50 leggero evento sismico anche nelle Isole Eolie, di magnitudo 2.2 seguito alle 08:40 da un 3.1 Richter. La profondità dei movimenti tellurici, stando a quanto riporta il sito Ingv, è stata relativamente di 242 km e 13 km.

Scosse anche su terraferma

Leggere scosse, non avvertite dalla popolazione, sono state registrate nel centro Italia anche su terraferma, in particolare nelle Marche.

Alle 10:27 un 2.0 Richter è stato registrato a 5 km da Offagna, nella provincia di Ancona. L'ultimo, alle 13:44, a Monte Cavallo, nel Maceratese.

In Europa scosse tra Grecia, Turchia e Iran

Al 4.3 registrato nel Mar della Libia si aggiunge un grado 4.2 Richter superficiale, avvenuto nella Turchia centrale alle 07:09 UTC, le 09:09 italiane, con profondità di appena 2 km. Le località prossime all'epicentro sono Andinn (15 km), Osmaniye (43 km) e Adana (99 km). Intenso evento anche nel sud dell'Iran alle 09:35 UTC (11:35 italiane), di magnitudo 4.4 e ipocentro a 15 km. Il movimento tellurico [VIDEO] è stato localizzato a 45 km da Sefīd Kūh. L'ultimo evento, nuovamente di 4.3 Richter è stato registrato alle 10:48 UTC (12:48 italiane) al largo della Grecia, con profondità ipocentrale di 40 km. Anche in questo caso, nonostante la magnitudo relativamente intensa, nessun danno è stato riscontrato a persone o cose.