Due intense scosse di Terremoto sono state registrate queste notte dai sismografi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Epicentro degli eventi il Mare della Libia, entrambe con magnitudo 4.3 sulla scala Richter. Il primo, avvenuto alle 01:28 con profondità ipocentrale di 69 km ha avuto una replica alle 06:07, con ipocentro fissato a 10 km. Vista la lontananza dalle coste libiche e italiane, così come la scarsa magnitudo, nessuno avrebbe avvertito i movimenti tellurici e di conseguenza nessun danno a persone o cose.

Pubblicità
Pubblicità

I dati del Centro Sismico Euro Mediterraneo (Csem)

E' mistero su quanto compare sul sito del Centro Sismico Euro Mediterraneo. Nella lunga lista di eventi sismici è stata riportata solo la scossa delle 04:07 UTC, le 06:07 italiane. L'evento, dai dati Csem, avrebbe avuto ugualmente magnitudo 4.3 Richter ed è stata localizzata a 174 km da Dingli a Malta e 180 km da Tripoli, in Libia.

Lievi scosse nel mare italiano

Dalla mezzanotte sono cinque le scosse superiori al 2.0 Richter che hanno interessato la penisola e il mare adiacente.

Pubblicità

Alle 05:27 un evento di magnitudo 2.0 Richter e profondo 10 km, ha avuto epicentro nel Mar Ionio Meriodionale. Alle 07:50 leggero evento sismico anche nelle Isole Eolie, di magnitudo 2.2 seguito alle 08:40 da un 3.1 Richter. La profondità dei movimenti tellurici, stando a quanto riporta il sito Ingv, è stata relativamente di 242 km e 13 km.

Scosse anche su terraferma

Leggere scosse, non avvertite dalla popolazione, sono state registrate nel centro Italia anche su terraferma, in particolare nelle Marche. Alle 10:27 un 2.0 Richter è stato registrato a 5 km da Offagna, nella provincia di Ancona. L'ultimo, alle 13:44, a Monte Cavallo, nel Maceratese.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

In Europa scosse tra Grecia, Turchia e Iran

Al 4.3 registrato nel Mar della Libia si aggiunge un grado 4.2 Richter superficiale, avvenuto nella Turchia centrale alle 07:09 UTC, le 09:09 italiane, con profondità di appena 2 km. Le località prossime all'epicentro sono Andinn (15 km), Osmaniye (43 km) e Adana (99 km). Intenso evento anche nel sud dell'Iran alle 09:35 UTC (11:35 italiane), di magnitudo 4.4 e ipocentro a 15 km. Il movimento tellurico è stato localizzato a 45 km da Sefīd Kūh. L'ultimo evento, nuovamente di 4.3 Richter è stato registrato alle 10:48 UTC (12:48 italiane) al largo della Grecia, con profondità ipocentrale di 40 km.

Anche in questo caso, nonostante la magnitudo relativamente intensa, nessun danno è stato riscontrato a persone o cose.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto