Accusa gravissima e pesantissima per i due ragazzi che lo scorso 6 maggio si lanciarono deliberatamente con la propria autovettura contro la porta d'ingresso di una discoteca di Salerno. Il pubblico ministero ha chiesto l'arresto di entrambi per i reati di tentato omicidio premeditato, aggravato e continuato. Per ambedue gli indagati sono quindi scattati gli arresti domiciliari, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari della Procura della Repubblica presso il tribunale di Salerno. Sul caso stanno svolgendo ulteriori indagini gli uomini del locale commissariato di pubblica sicurezza, coordinati dalla Questura di Salerno guidata dal dirigente superiore della P.S., dottor Maurizio Ficarra.

Strage evitata da una transenna

Il gravissimo episodio, come già anticipato, è accaduto il 6 maggio di quest'anno. I due giovani, a bordo di una Fiat Panda lanciata ad altissima velocità, si sarebbero dunque scagliati volontariamente contro un gruppo di ragazzi che si trovava in fila all'esterno di una discoteca salernitana, 'con il preciso intento di ucciderli' - come si legge nell'ordinanza di custodia cautelare del Gip. Fortunatamente, però, in quell'istante, una transenna si è incastrata sotto il veicolo, rallentandone la corsa ed evitando, in tal modo, conseguenze che potevano essere estremamente tragiche. I due ragazzi, entrambi residenti in provincia di Napoli [VIDEO], erano stati appena cacciati dal locale a causa di un atteggiamento ritenuto molesto nei confronti degli altri clienti, motivo per cui probabilmente il loro insano gesto aveva lo scopo di vendicarsi in qualche modo di quanto accaduto all'interno della discoteca.

Ad incastrarli sono stati i filmati delle telecamere del sistema di videosorveglianza a circuito chiuso installato all'esterno del locale.

Tragedia sfiorata al 'Sea Garden'

I fatti appena descritti sono avvenuti dinanzi alla discoteca 'Sea Garden', in via generale Clark a Salerno, in pieno centro cittadino. Il locale suddetto è uno dei più rinomati della città campana ed è molto frequentato ogni sera, soprattutto nel periodo estivo ed in particolare nel fine settimana, da tantissimi giovani e giovanissimi provenienti dai territori dei comuni della [VIDEO]provincia di Salerno, dal resto della Campania, ma anche da altre regioni. Nella folle notte del 6 maggio scorso i due giovani napoletani, in evidentissimo stato di ebbrezza, erano stati allontanati dal del personale di security del locale alla luce del loro comportamento.