Tragedia a Nettuno in provincia di Roma nella notte tra ieri ed oggi. Un'auto su cui viaggiavano un uomo di 39 anni insieme alle due figlie [VIDEO]di 8 e 7 anni, si è ribaltata per cause ancora in corso di accertamento, provocando la morte di una delle bambine. L'incidente è avvenuto in Via Dei Frati, dove l'auto di grossa cilindrata, una Bmw, si è ribaltata forse per cause riconducibili all'alta velocità. Il conducente è poi risultato positivo all'alcool test e si è scoperto che aveva la patente revocata da ben 9 anni.

Morta una bambina di 8 anni, ricoverata in ospedale la sorella

A bordo dell'auto viaggiavano anche le sue due bambine [VIDEO]di 8 e 7 anni e la più grande, Nicole, è morta sul colpo.

Sbalzata fuori dall'abitacolo è rimasta schiacciata dall'auto che, dopo aver colpito un palo della luce, è finita su una cunetta e si è ribaltata varie volte. Ferita in modo serio anche l'altra bambina che è stata trasportata in ospedale ad Anzio. Per la piccola ci sono ferite alle gambe e in altre zone del corpo. Ferite più lievi per il padre [VIDEO]che ha riportato soltanto qualche contusione.

Il 39enne, una volta giunto al pronto soccorso dell'ospedale, è risultato in stato di evidente ebbrezza alcolica ed è pure fuggito dal nosocomio, dove stava rischiando il linciaggio da parte dei parenti della moglie. Poco dopo è stato rintracciato dalla polizia e denunciato per omicidio stradale oltre alla guida sotto l'effetto di alcolici e senza patente.

Un altro grave incidente in provincia di Lodi

Anche a Codogno, in provincia di Lodi, un altro incidente ha provocato il ferimento grave di una bambina di 9 anni.

Un'auto condotta da un 51enne ubriaco, giovedì sera, si è schiantata frontalmente contro un'altra vettura su cui viaggiavano la piccola e la sua famiglia. Trasportata in elisoccorso all'ospedale di Bergamo, la bimba si trova ora ricoverata nel reparto di rianimazione e le sue condizioni sono gravi. Feriti nell'impatto anche i genitori ed il fratellino, tutti ricoverati in codice giallo all'ospedale di Cremona. Il 51enne è stato denunciato per lesioni personali gravissime.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, la famiglia codognese che viaggiava a bordo di una Seat Ibiza si stava dirigendo in direzione Piacenza. Ad un certo punto, all'altezza di una curva, è sbucata l'auto condotta dal 51enne residente a Bariano, di cui sono state diffuse soltanto le iniziali, L.C. L'auto, una Dahiatsu Materia, viaggiava in direzione opposta ed ha improvvisamente sbandato finendo sull'altra corsia proprio quando stava sopraggiungendo l'altra vettura: lo schianto è stato violentissimo.