Un altro ragazzo morto caduto dalle spallette dell’Arno a Pisa, notato per caso da alcuni passanti che hanno allertato il 118. Il giovane si chiamava Sebastian Keane ed aveva 25 anni; per il momento nessun testimone ha assistito alla tragedia e neanche le videocamere di sorveglianza hanno registrato qualcosa, ma i carabinieri stanno indagando.

Morire cadendo dalle spallette dell’Arno

Purtroppo non è la prima volta che un ragazzo precipita dalle spallette dei lungarni a Pisa e rimane morto [VIDEO] o gravemente ferito. La notte pisana è molto movimentata e la mattina non si contano le bottiglie di alcolici vuote dopo i bagordi e i litigi di italiani e stranieri.

Si tratta di studenti, vagabondi, militari, che hanno intenzione di divertirsi e di fare baldoria bevendo e fumando a più non posso. Spesso purtroppo ci scappa la tragedia. Sedersi sulle spallette dell’Arno sarebbe vietato ma lo fanno tutti e, a volte, tra una risata e una bevuta di troppo, qualcuno cade di sotto.

Gli inquirenti stanno indagando sulla morte di Sebastian Keane

Sebastian Keane è stato notato esanime da alcuni passanti sulla sponda dell’Arno nei pressi del ponte Solferino e sul posto sono subito giunti i carabinieri e i vigili del fuoco. Secondo la ricostruzione dei fatti, il dramma sarebbe avvenuto intorno alle 2:30 di questa notte e sul posto sarebbe arrivata anche un’ambulanza con un medico a bordo che però non ha potuto fare più nulla. Per rimuovere il corpo del giovane è dovuta intervenire una squadra alpinistica fluviale con un’autoscala e, per adesso, sono sconosciute le cause della caduta del venticinquenne di Barga.

Il giovane è figlio di un noto artista irlandese residente in Garfagnana da oltre trent’anni che si fa chiamare Keane, ideatore del negozio e del sito Internet Barganews.

Troppi decessi dalle spallette dell’Arno

Non si contano più le morti a causa delle cadute dalle spallette dell’Arno a Pisa [VIDEO], l’ultimo caso risale al 18 agosto scorso, quando ha perso la vita un uomo di 37 anni precipitato dal ponte della Vittoria durante la notte. Due mesi prima, il 10 giugno 2018, un turista venticinquenne tedesco ubriaco è caduto dalle spallette riportando diverse fratture. È andata peggio l’anno scorso ad uno studente universitario, in evidente stato di ebbrezza alcolica, che stava urinando da una spalletta ed è finito di sotto dopo un volo di 6 metri. Nel 2009 è stata emanata una sanzione di 200 euro per chi cammina o staziona sulle spallette dell’Arno, dopo che due giovani vi si erano addormentati ubriachi ed erano precipitati di sotto perdendo la vita. I lungarni sono il cuore della movida pisana e, nonostante il rischio di prendere una multa, le spallette sono sempre affollatissime di persone.