Una tragedia incredibile [VIDEO] è avvenuta poche ore fa in provincia di Cagliari, e precisamente nel paesino di Mandas, a 40 chilometri dal capoluogo sardo. Una donna, A.M. di 64 anni, ha ucciso con diversi colpi di fucile i suoi due figli disabili. Le vittime sono due gemelli di 42 anni. Il movente del duplice omicidio non è ancora del tutto chiarito.

La donna ha ucciso i figli e poi ha tentato di suicidarsi

Il terribile fatto di cronaca [VIDEO]è avvenuto in vico Salvatore Angelo Corrias, a Mandas come detto. Qui la donna vive da sempre insieme ai suoi tre figli, i due gemelli e una figlia femmina più il genero. I due fratelli di 42 anni erano diversamente abili, ormai allettati a causa di una malattia.

Quest'oggi improvvisamente la premurosa madre si è chiusa in camera assieme ai suoi due figli con propositi ben diversi: la donna ha preso un fucile da caccia regolarmente detenuto e ha fatto fuoco contro i figli, uccidendoli all'istante. Poi ha puntato l'arma da fuoco contro se stessa, decidendo di togliersi la vita. Nonostante la ferita, la donna è miracolosamente rimasta in vita. Ad allertare le forze dell'Ordine sono stati i vicini di casa, preoccupati non appena hanno sentito gli spari provenire dall'abitazione vicina. Tutti hanno capito subito che qualcosa di grave fosse appena successo nell'abitazione vicina. Sul posto immediatamente i Carabinieri della locale stazione di Mandas, coadiuvati dai colleghi del Norm provinciale di Cagliari. La scena che si è presentata davanti ai militari è stata raccapricciante, con i corpi dei due poveri fratelli che giacevano in una pozza di sangue nei loro letti.

La donna è stata trasportata in ospedale in codice rosso grazie all'ausilio di un elicottero. La vicenda ha sconvolto l'intera cittadina.

La donna soffriva di problemi di salute

La 64enne, secondo quanto si apprende da TgCom24, soffriva di problemi di salute. Già nel novembre del 2015 tentò di suicidarsi insieme ai due figli, abusando di farmaci. L'episodio si risolse tuttavia grazie all'intervento della figlia, medico di famiglia tra l'altro in provincia di Oristano, che tenne sotto controllo la madre. La donna era forse stanca dalla situazione di salute dei suoi figli, nonché personale. Le indagini dei militari sono in corso. La figlia e il marito, al momento della tragedia, erano fuori per lavoro e sono stati tempestivamente avvisati dagli stessi vicini. Sconvolto alla notizia della tragedia l'ex sindaco di Mandas, Umberto Oppus, il quale conosceva la situazione della famiglia.