Tragedia sfiorata per un soffio ieri mattina in provincia di Brindisi. I fatti si sono verificati a Specchiolla, località sulla costa adriatica vicino Carovigno. Protagonisti dello spiacevole avvenimento sono due coniugi baresi di 85 anni. Il marito si era appena alzato per preparare la colazione, quando all'improvviso, probabilmente a causa di una fuga di gas, la bombola di Gpl presente nella cucina è esplosa. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Brindisi e due ambulanze del 118.

Il boato udito dai vicini

Secondo quanto ricostruito dai pompieri, la valvola che collegava la bombola ai fornelli era rimasta aperta. L'esplosione è avvenuta proprio quando l'uomo stava accedendo il gas per preparare il caffè. Erano da poco passate le sette del mattino, quando all'improvviso un forte boato ha scosso il residence "Riva Marina 2", luogo del fatto di cronaca. I vicini immediatamente sono accorsi per prestare soccorso alla coppia.

L'uomo, a causa dell'onda d'urto, è stato scaraventato a diversi metri di distanza dalla cucina. La moglie invece si trovava ancora a letto, entrambi sono rimasti feriti in maniera non grave. I sanitari del 118 hanno quindi provveduto a trasferire la coppia presso il centro ustioni dell'ospedale "Antonio Perrino" di Brindisi, dove sono stati sottoposti agli accertamenti medici del caso, riscontrando in tutti e due principi di intossicazione, dovuti all'inspirazione di monossido di carbonio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Nonostante il grande spavento e qualche ustione se la caveranno con qualche giorno di prognosi. L'incendio è stato domato in poche ore dai Vigili del Fuoco e l'intera area è stata messa in sicurezza. Per il momento non si riscontrerebbero danni agli edifici vicini.

La villetta è rimasta seriamente danneggiata

L'abitazione ha subito notevoli danni. A causa del rogo sprigionatosi in seguito alla deflagrazione, i muri si sono completamente anneriti, mentre gli infissi sono stati sventrati.

Una vacanza finita male per i due anziani turisti, che stavano cercando di trascorrere serenamente gli ultimi giorni al mare. Una stima dei danni precisa si potrà fare solo nei prossimi giorni. Intanto, un 63enne, ha perso la vita ieri pomeriggio in un episodio simile avvenuto a Santa Marinella, località sulla costa tirrenica in provincia di Roma: il suo corpo è stato trovato carbonizzato dai soccorritori.

Anche qui, responsabile della tragedia, una bombola piena di sostanze infiammabili.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto