Resta un autentico mistero quanto da una settimana sta accadendo in New Mexico, e precisamente all'osservatorio astronomico del Sunspot, struttura scientifica specializzata nell'osservazione del Sole e delle macchie solari, situata sul Sacramento Peak. Il 6 settembre infatti, le squadre speciali dell'FBI (Federal Bureau of Investigation), sono arrivate a bordo di elicotteri Blackhawk e hanno provveduto ad evacuare il posto per non meglio specificate "questioni di sicurezza". Secondo quanto si apprende dal Corriere della Sera, neanche gli scienziati che lavorano all'interno dell'osservatorio si spiegherebbero il motivo dell'improvvisa chiusura.

Motivi oscuri

Secondo quanto riportato ieri dal quotidiano inglese Express, molti internauti credono che si stia per verificare un enorme bagliore solare, potenzialmente pericoloso per l'umanità. Effettivamente il NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration), proprio l'11 settembre avrebbe emesso un comunicato circa l'arrivo di una tempesta solare di livello G2. Il fatto è stato subito collegato da molti alla relativa chiusura dell'osservatorio, ma non ci sarebbero prove in questo senso. Effettivamente le tempeste solari possono essere pericolose, e causare danni notevoli soprattutto alle strumentazioni elettroniche, in particolare tv satellitari, GPS, e Internet. Se, ma non sembrerebbe questo il caso, un bagliore solare dovesse colpire la Terra con tutta la sua potenza le conseguenze sarebbero devastanti, tuttavia pare che un evento del genere non si sia mai verificato.

Se la chiusura della struttura scientifica rimane comunque un piccolo mistero da chiarire, per i complottisti non lo è affatto: gli stessi sono dell'avviso che qualcosa di importante stia per accadere, altrimenti non si spiegherebbe l'intervento delle forze speciali. C'è chi chiama addirittura in causa gli alieni.

Osservatorio a 200 chilometri da Roswell

Tra il popolo di Internet, in particolar modo su siti e gruppi che hanno a tema le teorie del complotto, circola la voce secondo la quale gli scienziati del Sunspot avrebbero scoperto le prove dell'esistenza di entità biologiche extraterrestri. A far da collante alla teoria in questione, ci sarebbe il fatto che il luogo in cui si trova l'osservatorio, il Sacramento Peak come detto, dista circa 200 chilometri dalla cittadina di Roswell, divenuta famosa in tutto il mondo poiché si crede che nel 1947 proprio qui, nei pressi di una fattoria, si sarebbe schiantato un Ufo. In realtà è oggi ben noto a tutti che a schiantarsi in quell'occasione non fu astronave con a bordo alieni, ma un semplice pallone sonda.

Il direttore dell'osservatorio, James McAteer, ha categoricamente smentito quanto affermato dai complottisti, dichiarando apertamente come, da parte degli scienziati del Sunspot, non ci sia stata nessuna scoperta di vita oltre la Terra. Sicuramente il silenzio dell'FBI non aiuta in questo senso a fare chiarezza sul mistero. L'osservatorio dovrebbe comunque riaprire a breve, non appena la "misteriosa emergenza" avrà termine.