I carabinieri della Compagnia Radiomobile di Frascati, in provincia di Roma hanno arrestato [VIDEO] mercoledì scorso un romeno di 34 anni, senza fissa dimora per violenza sessuale e lesioni personali. L'uomo è stato accusato di avere tentato di stuprare in compagnia di un altro complice, una ragazza adoperando uno spray urticante per bloccarla e consumare la violenza. I militari dell'arma sono intervenuti a bloccare l'uomo quasi in flagranza di reato, intento a picchiare la madre disabile della vittima, che nel frattempo era sopraggiunta in strada per aiutare la figlia.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Il complice invece è riuscito a fuggire facendo perdere le sue tracce.

Il tentato stupro

Il reato contestato a un romeno di 34 anni senza fissa dimora è avvenuto pochi giorni fa, in via Emanuele Carnevale, una strada periferica del quartiere commerciale della Romanina a Roma.

La vittima più che ventenne era scesa nella strada adiacente alla sua abitazione, come ogni sera, per portare a passeggio il suo cane. A pochi metri di distanza dalla palazzina dove era domiciliata, due uomini le si sono avvicinati e l'hanno accerchiata, spruzzandole in faccia dello spray al peperoncino. La giovane donna è stata nuovamente bloccata da uno dei due presunti stupratori, che ha continuato ad infastidirla. A quel punto, la ragazza ha iniziato ad urlare e a chiedere aiuto, ma nessuno è intervenuto. La madre disabile della malcapitata, però, sentendo le grida disperate della figlia, si è precipitata in strada in suo soccorso, ma i due malfattori l'hanno colpita con violenza al volto, ferendola.

L'intervento dei carabinieri

Una pattuglia del nucleo Radiomobile di Frascati in servizio di perlustrazione nella zona, ha subito notato la scena raccapricciante che si stava svolgendo per strada.

I militari dell'arma sono intervenuti istantaneamente a bloccare i due uomini intenti a colpire con brutalità la madre della ventenne. Uno di loro è riuscito a fuggire nella confusione e ad allontanarsi velocemente dal luogo dell'accaduto. Immediatamente dopo, gli uomini della benemerita hanno tratto in arresto Ion Fitri Petre, un uomo di 34 anni, di nazionalità romena e lo hanno tratto in arresto per violenza sessuale [VIDEO] e lesioni personali. Mamma e figlia sono state trasportate all'ospedale di Frascati per essere medicate. La ragazza è stata visitata e curata per uno stato ansioso e una reazione allergica al labro dovuta dallo spray urticante, mentre la genitrice ha riportato una frattura del setto nasale e varie ferite allo zigomo. Lesioni giudicate guaribili dagli specialisti del nosocomio entro 30 giorni. L'aggressore è stato tradotto presso il carcere di Regina Coeli, mentre gli investigatori hanno già avviato delle indagini accurate per rintracciare il secondo uomo scampato al braccio forte della legge.