Tutti noi quando qualcosa non va nel nostro corpo ci rivolgiamo al medico di famiglia o a qualche specialista che, dopo scrupolosi esami, dovrebbe riuscire a individuare il problema e a prescrivere le dovute cure. Questo non è stato il caso di James Salaz, che per cinque lunghi anni si è sottoposto ininterrottamente a trattamenti medici a base di chemioterapia per curare un cancro che, in realtà, non aveva mai avuto.

La vera malattia di James Salaz

James Salaz, di Montrose negli Usa, ha denunciato l’ennesimo caso di malasanità che, dopo cinque anni di chemioterapia, lo ha portato a una pancreatite cronica. Nel 2012 si era recato a una visita specialistica durante la quale gli era stato detto di avere dei problemi ai polmoni e che, dopo una biopsia, era stato diagnosticato come tumore. Ovviamente le ripercussioni psicologiche e fisiche non tardarono a far visita al povero uomo, che però doveva ancora prepararsi al peggio: i globuli bianchi nel sangue, tra i markerdel tumore, non si abbassavano nonostante tutte le sedute e le cure.

James, ormai disperato e convinto di essere in fin di vita, decide di farsi visitare da un nuovo medico che, contro ogni sua aspettativa, gli comunica che il cancro non l’aveva mai avuto. Secondo questo medico, il livello alto dei globuli bianchi era dovuto a un’infiammazione dei vasi sanguigni detta vasculite, fatto molto meno grave rispetto a un tumore.

Le ripercussioni di cinque anni di chemioterapia sul paziente

La vasculite di James era la causa delle infiammazioni ai polmoni di cui egli soffriva che ovviamente non erano delle masse cancerose.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Questa malattia è facilmente curabile se sottoposta ai giusti controlli e con i corretti medicinali, ma nel caso dell’uomo era stata trascurata per cinque lunghi anni. Se questa sindrome non viene curata in tempo si può rischiare di danneggiare degli organi che, invece, dovrebbero essere sani e di conseguenza rendere il tutto molto più difficile.

James, dopo aver appreso la notizia, ha deciso di denunciare il medico curante e la clinica nella quale era in lista per le sedute di chemio, processi che sono lunghi, dispendiosi e parecchio tassanti per il corpo umano.

Molti sono i casi di malasanità in America e nel nostro stesso Paese, quel che si può fare è essere veramente molto scrupolosi e non fermarsi solo a un parere medico, chiedendo sempre pareri da più specialisti proprio per evitare dei calvari simili, che però non dovrebbero nemmeno esistere.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto